Suor Marcella racconta la “sua” Haiti

La missionaria francescana di Busto Arsizio terrà un incontro, con il medico volontario Dott. Reggioni, mercoledì 15 settembre, alle 21, al Salone Estense

Mercoledì 15 settembre, alle 21, al Salone Estense di via Sacco si terrà l’incontro dal titolo “La commozione di vivere in Haiti – Suor Marcella: una presenza tra i poveri”. L’evento vedrà la partecipazione di Suor Marcella Catozza, francescana missionaria e del Dott. Alberto Reggiori, medico volontario in Haiti che racconteranno la loro esperienza nei territori haitiani.

Suor Marcella Catozza, francescana missionaria, di Busto Arsizio, arrivata ad Haiti nel 2006 è parte della Fondazione Patrizia Nidoli Onlus per il sostegno alla realtà di Haiti. Al suo arrivo ad Haiti Suor Marcella, su richiesta del Vescovo di Port au Prince inizia ad operare nella baraccopoli Waf Jeremie che ospita decine di migliaia di persone. La situazione ad Haiti è molto critica, aggravata dal terremoto del 12 gennaio 2010. Tra le necessità più emergenti quella di aprire un ambulatorio “San Franswa” per la prima assistenza sanitaria rivolta principalmente ai bambini ed alle mamme ed un piccolo centro educativo per bambini dai 2 agli 8 anni, un’opera in cui Suor Marcella si coinvolge pienamente.
Per questo motivo la Fondazione Patrizia Nidoli onlus ha avviato una raccolta fondi destinata a
sostenere Suor Marcella
nel progetto “Insieme per ricominciare” che prevede la costruzione di casette nella baraccopoli Waf Jeremie di Port au Prince – Haiti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.