“Swim Planet abbandona Tradate e Cassano?” Arriva “MioClub”

Botta e risposta tra un lettore e la nuova gestione della piscina comunale, soprattutto sul futuro degli iscritti ai corsi di nuoto

La piscina di Tradate cambia gestione? Che fine fanno i corsi di agonistica dei nostri bambini? È quello che si chiede un lettore, dopo una riunione che si è svolta nei giorni scorsi proprio in piscina a Tradate. «Nei giorni scorsi si è svolta una riunione fra il nuovo gestore della piscina di Tradate e i genitori dei bambini di pre-agonistica e dei ragazzi dell’agonistica – spiega il lettore -. Oggetto della riunione era la dismissione da parte di Swim Planet della gestione della piscina di Tradate (e Cassano Magnago). Il risultato, seguendo una pura logica di tipo commerciale, è che le squadre di nuoto saranno di fatto smembrate visto che non vi sarà più nessun supporto dal punto di vista tecnico/agonistico. Quello che è stato comunicato è che gli istruttori che seguivano l’agonistica non ci saranno, che non vi sarà supporto alle gare ma che il costo rimane invariato! La fatica fatta per realizzare in questi anni una squadra di nuoto coesa e vincente a Tradate è quindi sfumata nel giro di una riunione».
 
«Come comunicato ai soci degli impianti di Cassano Magnago e Tradate – spiegano dalla gestione delle piscine di Tradate e Cassano Magnago -, da settembre la società OndaGe.I, incaricata della progettazione, costruzione e gestione degli impianti sportivi comunali di Cassano Magnago e Tradate dal 2001, ha lanciato il nuovo marchio “MioClub”. I due impianti si distinguono quindi dal precedente marchio Swim Planet e dalla relativa associazione sportiva Ispra Swim Planet Asd. Gli utenti che praticavano le attività agonistiche proposte da tale associazione possono continuare le medesime attività nei vicini impianti sportivi Swim Planet di Gorla Minore e di Solbiate Olona.
La società OndaGe.I. negli impianti MioClub di Cassano Magnago e Tradate propone i corsi di “nuoto avanzato” per bambini, ragazzi e adulti che assicurano ai frequentanti l’attività natatoria ad alto livello, senza al momento il seguito in ambito agonistico. Il costo invariato dei corsi di “nuoto avanzato” è connesso alla qualità delle proposte sportive, che vogliono comunque assicurare ai clienti un’attività natatoria di alto livello».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.