Terza pista, il consiglio respinge la mozione contro

Voto favorevole di soli 3 consiglieri per il testo di Uniti per Ferno che chiedeva all'amministrazione di esprimere parere negativo sulla nuova struttura che minaccia l'area boschiva di via Gaggio

Ferno dice no alla mozione contro la terza pista e in difesa di via Gaggio ma il sindaco Mauro Cerutti promette un consiglio comunale ad hoc sul tema. Questo è quanto è emerso dal consiglio comunale di ieri sera, lunedì, che vedeva tra i punti all’ordine del giorno il voto sulla mozione presentata dal gruppo Uniti per Ferno a firma Massimo Regalia, capogruppo della lista di centrosinsitra: al momento del voto solo i tre consiglieri di Uniti per Ferno hanno votato a favore mentre il resto del consiglio ha votato contro.

Nella mozione, in particolare, si chiedeva di esprimere il proprio parere negativo nei confronti della realizzazione di una terza pista e di un ampliamento del sedime aeroportuale a scapito di un’area di notevole interesse ambientale. Il testo impegnava sindaco e giunta a trasmettere questo documento al CUV, alla Regione Lombardia, alla Provincia di Varese, al Parco del Ticino, a SEA, a ENAC, al Ministero dell’Ambiente, al Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture e alle competenti autorità europee e internazionali. Infine si chiedeva di attuare nelle sedi appropriate (con particolare riferimento alla sede regionale che più di altre appare competente in materia) ogni azione possibile, anche legale, a tutela del territorio.

Dunque Ferno si schiera sul fronte opposto rispetto alla vicina Lonate Pozzolo che vede il sindaco Piergiulio Gelosa al fianco del comitato di Via Gaggio che difende l’area boschiva. Se l’asse di ferro tra i due comuni non è più così saldo le probabilità di fermare il progetto della terza pista, già ridotte, ora rischiano di naufragare considerevolmente. Il fronte unico dei comuni di Malpensa, infatti, poteva ergere la barricata necessaria a fermare la volontà di Sea e Regione, fortemente orientati ad espandere l’aeroporto con una nuova pista. Qualcuno ricorda anche l’incoerenza di quest’ultima decisione della maggioranza dopo che il sindaco aveva firmato l’appello del comitato per salvare Via Gaggio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.