Vendeva hascisc su Facebook: arrestata

La nuova frontiera dello spaccio, tra i giovani, sono i social network

Usava Facebook per cercare "clienti", rivendendo hascisc a scuola. I carabinieri di Todi (Perugia) hanno arrestato una diciottenne per spaccio di droga. Il suo sistema prevedeva l’utilizzo di Facebook per convincere i coetanei ad assumere le sostanze e per organizzare gli incontri.

All’epoca dei fatti la ragazza era minorenne e vendeva a coetanei.

I contatti avvenivano infatti esclusivamente tramite Facebook: lì si stabilivano le quantità, i prezzi e le modalità di consegna; la compravendita, che era l’unico momento di incontro concreto, generalmente avveniva all’interno o nelle vicinanze della scuola.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.