Vendeva hashish ai ragazzi. Arrestato barista di San Fermo

Oltre al gestore del bar, la polizia ha arrestato il suo complice. Sequestrati 80 grammi di droga

Rifornivano di hashish i ragazzi di Varese, in particolare a San Fermo. A conclusione di un’attività investigativa condotta dalla Squadra Mobile, nella giornata di ieri 28 settembre, è stato messo agli arresti domiciliari P.A, di anni 48, noto gestore di un esercizio pubblico del rione San Fermo di Varese, mentre è stato arrestato in flagranza di reato di M.F. , di anni 40, trovato in possesso di 80 grammi circa di hashish.

L’indagine era scaturita a seguito di alcune segnalazioni che indicavano nel pregiudicato P.A. il fornitore di svariati giovani consumatori di hashish gravitanti nel quartiere di San  Fermo.
I riscontri acquisiti consentivano di avviare le intercettazioni telefoniche dell’uomo, attraverso le quali si accertavano innumerevoli appuntamenti presso l’esercizio commerciale di cui risulta titolare, chiaramente finalizzati all’acquisto di sostanze stupefacenti. Le conversazioni, infatti, non lasciavano dubbi: «passo a trovarti per un giro», «ho bisogno delle magliette, quelle belle…», «ti devo dire una cosa… passo un attimo?», «sono rimasto senza… senza macchina…».
L’indagine, che si è conclusa martedì 28 settembre con la sottoposizione agli arresti domiciliari di P.A., e l’esecuzione di alcuni decreti di perquisizione delegati dal pubblico ministero Raffaella Zappatini, ha portato all’arresto di M. F. residente nel rione San Fermo, trovato in possesso di circa 80 grammi di hashish occultati nella camera da letto dell’abitazione, già suddivisi in dosi pronte per essere vendute.
M.F., uomo di fiducia di P.A., era persona già nota alla Squadra Mobile di Varese che, nel 2006 aveva proceduto al suo arresto per il possesso di oltre un 1 chilogrammo di hashish.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.