Vendeva vestiti di marca a connazionali, in manette camionista

Insieme a lui sono stati arrestati anche i due che stavano acquistando i vestiti destinati ai negozi. La vendita si stava consumando a bordo strada, sotto gli occhi dei carabinieri

Si era messo a vendere a suoi connazionali interi colli di abiti che trasportava nel suo camion e che doveva consegnare ai negozi della zona. Un rumeno di 29 anni, autotrasportatore, è stato arrestato, in flagranza di reato, ieri sera dagli uomini del Nucleo operativo radiomobile dei Carabinieri di Gallarate mentre, in un’area nei pressi dell’aeroporto, stava vendendo abiti griffati per un valore di 10 mila euro a due rumeni residenti a Samarate, anche loro arrestati ma con l’accusa di ricettazione.

I militari, durante uno dei servizi speciali di controllo nell’area di Malpensa, avevano notato questo camion parcheggiato, una station-wagon poco lontano e tre uomini intenti a scaricare merce dal camion per caricarla sull’auto. Una volta giunti alla vista dei tre questi hanno tentato la fuga ma sono stati immediatamente fermati. Subito è scattato il controllo e i carabinieri hanno appurato che l’autostrasportatore aveva aperto alcuni dei colli dai quali aveva estratto indumenti poi ritrovati a bordo della station wagon. Una volta accertato che la merce andava consegnata nei negozi e non ai due rumeni sono scattate le manette.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.