Vendite illegali al mercato cittadino

Operazione della Polizia Locale cittadina che ha sequestrato 431 articoli a un commerciante abusivo di origine cinese

Il Comando di Polizia locale di Uboldo, coordinato dal dott. Pietro Cucumile, nell’ambito di un servizio mirato al contrasto di costumi commerciali disonesti e pericolosi per il consumatore, ha posto in atto, presso il locale mercato settimanale, un controllo teso a verificare la provenienza e la liceità della merce posta in venduta, oltre alla correttezza delle forme di vendita. Nell’ambito del controllo sono stati sequestrati n° 431 articoli, di varia merceologia, venduti da un commerciante di origine cinese, assegnatario di un posteggio comunale. La merce è stata sequestrata per violazione della normativa europea e italiana, di recepimento, in materia di marcatura di conformità CE dei prodotti. Inoltre, sono stati sequestrati numerosi borsellini-portamonete riportanti i marchi, contraffatti, di note griffe della moda tra cui Fendi, Guest e Gucci.
Il sequestro ha riguardato, in particolare, giocattoli, cosmetici, articoli di bigiotteria ed accessori di abbigliamento. Di alcuni prodotti verrà verificato il potenziale pericolo per la salute dei consumatori. Il cinese è stato denunciato a piede libero per i reati di cui all’art. 517 del codice penale (vendita di prodotti industriali con segni mendaci) e per frode in commercio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.