Vespri solenni d’organo nella Basilica Minore Romana di Sant’Agnese

Venerdì 24 settembre e sabato 9 ottobre alle 21 nella Basilica di Sant’Agnese

Dopo il successo della I edizione dei Vespri d’organo Laudate Deum in chordis et organo dell’anno scorso, la Parrocchia di Sant’Agnese ha voluto riproporre la II edizione di questo importante momento religioso e culturale.
Merito particolare di questa iniziativa è del parroco Don Franco Gallivanone che, nonostante la moltiplicazione degli impegni pastorali, ha voluto fare in modo che avesse ulteriore seguito l’impegno di valorizzazione dell’organo Giuseppe Bernasconi (1876), iniziata con il suo restauro e proseguita con la I edizione dei Vespri d’organo e la pubblicazione del volume "E’ riuscito del più gradevole effetto". L’Organo Giuseppe Bernasconi (1876) di Somma Lombardo tra storia e restauro a cura della casa editrice LIM di Lucca. La II edizione è organizzata con il prezioso contributo della Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate e il prestigioso patrocinio della Città di Somma Lombardo e della Fondazione Visconti di San Vito.
La direzione artistica di questa edizione dei Vespri d’organo è stata affidata a Matteo Mainardi, musicologo di origini sommesi, docente di storia della musica presso il Civico Liceo Musicale “Malipiero” di Varese.
I Vespri d’organo riprendono la preghiera del Salmo 150 Laudate Deum in chordis et organo, riportata sulle parti lignee dello strumento e sono la sintesi degli obiettivi che si intendono raggiungere.
L’organo è strettamente legato alla celebrazione liturgica e infatti si intende riportare lo strumento sommese alle sue funzioni originarie. Per questo motivo si è voluto celebrare delle celebrazioni religiose quali i vespri, focalizzati intorno ai salmi e al Magnificat, tra le principali preghiere di lode a Dio; si è però voluto rendere solenne questa celebrazione facendola accompagnare dall’organo Giuseppe Bernasconi (1876), invitando eminenti organisti, chiedendo loro di proporre un accompagnamento musicale alla liturgia che fosse consono al momento liturgico e contemporaneamente sottolineasse le caratteristiche foniche dello strumento. In questo modo si è voluto dare concretezza ai versi del Salmo 150 prima ricordati. Il giorno venerdì 24 settembre 2010 alle ore 21 avrà luogo la celebrazione del primo vespro d’organo di questa seconda edizione. Alla consolle del prestigioso strumento sommese salirà il M° Marco Ruggeri, organista e concertista di notevole prestigio, titolare dell’organo- orchestra “Lingiardi 1877” della chiesa San Pietro al Po di Cremona. Accanto a una cospicua attività discografica con Tactus, Multimedia San Paolo e MV Cremona, Ruggeri affianca la docenza presso il Conservatorio “Cantelli” di Novara e un’intensa attività di ricerca musicologia sull’organo italiano dell’Ottocento: Marco Ruggeri ha infatti anche partecipato alla realizzazione del volume "E’ riuscito
del più gradevole effetto". L’Organo Giuseppe Bernasconi (1876) di Somma Lombardo tra storia e restauro e ha dato un saggio delle caratteristiche dello strumento in occasione della presentazione del volume nello scorso giugno.
Il programma musicale che accompagnerà la celebrazione di questo vespro sarà centrato sulla musica italiana dell’Ottocento e traccerà un significativo excursus di questo repertorio, che partendo dalle contaminazioni operistiche approderà alle atmosfere crepuscolari di Marco Enrico Bossi.
Lo stesso Marco Enrico Bossi sarà il punto di partenza del secondo vespro, in programma il giorno sabato 9 ottobre 2010 sempre alle ore 21,00. In quella occasione la celebrazione sarà accompagnata dal M° Giacomo Mezzalira, organista e compositore varesino. A un’intensa attività didattica presso il Civico Istituto Musicale Pareggiato “Puccini” di Gallarate (VA), il Civico Liceo Musicale “Malipiero” di Varese e la Scuola Paritaria “Manfredini” di Schianto (VA), Giacomo Mezzalira affianca un impegno compositivo che si è concretizzato nella pubblicazione di raccolte per gli editori Carrara di Bergamo e Rugginenti di Milano. La sua raccolta Tribus vocibus è stata recentemente incisa dal Coro da camera di Varese, sotto la direzione del M° Gabriele Conti.
Giacomo Mezzalira dirige inoltre la Corale della Basilica di San Vittore di Varese.
Il programma proposto condurrà in un’interessante scoperta delle scuole organistiche italiane e tedesche di Sette e Ottocento, idealmente coronata dalla Toccata del francese Dubois. Il volume “È riuscito del più gradevole effetto”. L’organo “Giuseppe Bernasconi” (1876) di Somma Lombardo fra storia e restauro sarà in vendita durate gli appuntamenti dei Vespri d’organo. È presente su Facebook il gruppo Organo "Giuseppe Bernasconi" (1876) di Somma Lombardo che raccoglie informazioni sullo strumento e dal quale è possibile scaricare immagini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.