Vuoi trovare lavoro? Fai ragioneria

Secondo la Camera di Commercio i ragionieri troveranno lavoro in fretta. Ricercatissimi anche gli specializzati in indirizzo tessile e moda

La scuola superiore più adatta a trovare lavoro velocemente? Ragioneria. A dirlo, a pochi giorni dalla riapertura delle scuole milanesi, è la Camera di Commercio.

Il ragioniere vince sul mercato del lavoro, con oltre 8.980 richieste pari al 42,3% degli assunti con diploma e al 20,6% di tutte le assunzioni previste dalle imprese della provincia di Milano, in crescita del 16% rispetto al 2009. Seguono l’indirizzo meccanico con circa 1.500 richieste (7% degli assunti diplomati, +19%) e quello informatico con 740 (3,5%).

In totale sono oltre 21.200 i diplomati richiesti dalle imprese milanesi, pari al 49% delle assunzioni totali non stagionali previste per il 2010 in provincia. Rispetto al 2009 si cercano circa 1.500 diplomati in più. Ma in quasi un caso su tre (29%) il profilo ricercato è considerato di difficile reperimento e nel 62,4% si richiede da uno anno a oltre due anni di esperienza lavorativa.

Ma qual è il diplomato più difficile da reperire sul mercato del lavoro? Tra i più introvabili gli specializzati in indirizzo tessile e moda: non sarà facile rintracciare, con le caratteristiche richieste, il 72,7% di loro. Ma anche oltre il 60% dei diplomati con indirizzo linguistico e meccanico e ed il 31% dei diplomati in indirizzo chimico.

Tra chi invece ha una qualifica regionale di istruzione o formazione professionale di stato vince l’indirizzo socio sanitario, con 1.120 assunzioni, segue l’indirizzo turistico con 800 assunzioni ed in terza posizione quello amministrativo commerciale con 690. Fra le qualifiche le più difficili da trovare chi è specializzato in lingue (86%) e tessile e moda (82%).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 settembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.