Prosegue l’iter per il “conferimento” della biblioteca

Il consigliere “dissidente” di maggioranza Fabio Bascialla ha presentato una mozione per far ritirare la delibera, ma il sindaco annuncia a sorpresa: “I revisori dei conti hanno dato parere favorevole”

«I revisori dei conti hanno dato parare favorevole alla delibera sul conferimento della biblioteca. Questo fa cadere la mozione presentata dal consigliere Bascialla». Un colpo di scena la dichiarazione del sindaco Stefano Candiani al termine del consiglio comunale che si è svolto martedì sera. Un consiglio piuttosto acceso, in cui il consigliere di maggioranza Fabio Bascialla, vicino all’ex assessore Franco Accordino, aveva presentato una mozione per chiedere il ritiro della delibera che prevede il conferimento della struttura alla Seprio Servizi. Bascialla era già stato al centro dell’attenzione perché si era espresso con parare contrario all’approvazione della delibera nel passato consiglio comunale.
 
Martedì sera la mozione. Secondo il consigliere “dissidente” la delibera non starebbe in piedi perché la biblioteca non sarebbe cedibile, in quanto vi sono dentro uffici comunali che svolgono servizio pubblico. La polemica si è poi spostata tra i consiglieri sull’utilizzo dei termini: «C’è in giro la voce che si voglia vendere la biblioteca – ha spiegato Rosario Tramontana, capogruppo di Forza Italia -, sono grandi bugie, non c’e niente di vero. Se i cittadini vogliono spiegazioni vengano in comune che diciamo tutto».
Lo stesso sindaco Stefano Candiani conferma che «non abbiamo intenzione di privare la città del patrimonio che con tanta fatica si e costruito. Invito inoltre la stampa a usare anche i termini giusti: si tratta di un conferimento, non di una cessione, tantomeno di una vendita. Non metteremo mai in difficoltà la città».
I gruppi di minoranza hanno insistito sul fatto che «comunque si tratta di un passaggio di proprietà» e hanno chiesto se vi fosse un piano per l’estinzione dei mutui, oltre a chiedere «se vi sia un effettivo vantaggio». «Abbiamo fornito ai revisori dei conti la documentazione che avevano richiesto – ha risposto il sindaco -. Hanno analizzato quanto abbiamo fornito e nelle ultime ore, proprio oggi, ci è arrivato il loro parere favorevole».
La mozione di Bascialla per il ritiro della delibera è stata quindi bocciata e l’iter per il conferimento della biblioteca e di villa Truffini alla Seprio Servizi prosegue. Il comune otterrà circa 6 milioni di euro che serviranno, come indicato durante il consiglio dal sindaco, a estinguere un terzo dei mutui del comune.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 dicembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.