105 mila euro per ristrutturare i bagni: la Lega chiede spiegazioni

Il deputato Chiappori e il capogruppo Reguzzoni commentano la spesa del Prefetto di Genova: "In tempi di crisi notizie come questa suscitano sconcerto"

«In un periodo di rigore economico e tagli alla spesa pubblica, in cui tutto il Paese cerca di stringere la cinghia per tirare avanti, un ministero non avrebbe mai dovuto permettere una spesa del genere». Così il deputato leghista Giacomo Chiappori assieme al capogruppo del Carroccio Marco Reguzzoni commentano la spesa di 105 mila euro per la ristrutturazione dei bagni del Prefetto di Genova e firmano un’interrogazione al ministro delle Infrastrutture per cercare di capire come possa essere stato autorizzato, a carico del bilancio del ministero, un impegno di spesa di questo tenore.

«Bagno turco con illuminazione per la cromoterapia, vasca idromassaggio, rivestimento in marmo verde e bianco, installazione di sanitari di lusso. Mi chiedo – prosegue Chiappori – come sia possibile una tale mancanza di oculatezza da parte del ministero, quando proprio i ministeri sono i primi a lamentare scarsità di risorse a disposizione».

«In tempi di crisi – concludono – notizie come questa suscitano a dir poco sconcerto, sia per il valore assolutamente esorbitante della spesa della ristrutturazione, sia per il tipo di interventi progettati».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.