150 anni d’Italia, al via le celebrazioni

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha dato inizio agli eventi per l'anniversario dell'Unità nazionale

Sono iniziati oggi a Reggio Emilia gli eventi di celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Le celebrazioni hanno preso il via nella città dove il 7 gennaio 1797 il tricolore venne adottato per la prima volta ufficialmente come vessillo della Repubblica Cispadana. Il programma della giornata, che è presieduta dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, prevede l’alzabandiera in Piazza Prampolini, seguirà una visita alla Sala del Tricolore e nella Sala civica del Palazzo municipale, per la consegna della copia del primo Tricolore ai sindaci di Torino, Firenze e Roma, ovvero le città che negli anni sono state capitali della nazione. Il Capo dello Stato inaugurerà successivamente la mostra "La bandiera proibita. Il tricolore prima dell’Unità" allestita a Palazzo Casotti, e visita il museo a cielo aperto "Le strade della bandiera. Reggio Emilia città del Tricolore".

Le celebrazioni continueranno al Teatro municipale "Valli" dove è previsto anche l’intervento del capo dello Stato a cui seguirà il concerto dell’Orchestra sinfonica nazionale della Rai. Nel pomeriggio le celebrazioni proseguiranno con la visita al Museo Cervi di Gattatico, sede dell’Istituto Cervi e dell’Archivio Emilio Sereni. Sabato il presidente della Repubblica sarà in Romagna e visiterà anche Ravenna.

Visita il sito ufficiale dell’anniversario

Leggi l’intervista al Tricolore di VareseNews

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.