150esimo dell’Unità d’Italia, il PD e Porfidio incalzano il Comune

Interrogazione congiunta dei democratici con il consigliere de la Voce della Città: quali celebrazioni sono in programma per la festa nazionale del 17 marzo?

Una insolita alleanza tra gruppi consiliari, quella tra PD e La Voce della Città, si erge a difesa dei patri valori "minacciati" dal noto scetticismo leghista sulle manifestazioni per il centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia. Sono Erica D’Adda, Valerio Mariani e Audio Porfidio a firmare congiuntamente un’interrogazione da question time (che, lo ricordiamo, prevede la risposta dell’amministrazione senza successivo dibattito) in cui chiedono quale sia il programma previsto per le celebrazioni a Busto Arsizio, in particolare per il 17 marzo, giorno scelto a simbolo dell’unità perchè in tale data, nel 1861, si riunì nella capitale sabauda di Torino il primo Parlamento nazionale.
I consiglieri interroganti ricordano che, cadendo la ricorrenza dei 150 anni in questo 2011, il consiglio dei ministri venerdì 28 gennaio ha determinato gli "effetti civili" della festa nazionale del 17 marzo 2011 già votata in precedenza: scuole e uffici chiusi, festività per chi lavora. In pratica, sarà come un 25 aprile o un Primo maggio. L’interrogazione di D’Adda, Mariani e Porfidio mira in tutta evidenza ad assicurarsi che in Comune si prenda atto che una nuova festività una tantum è stata istituita; e il gonfalone del Comune non dovrà restarsene parcheggiato a Palazzo Gilardoni, volente o nolente qualche forza di maggioranza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.