Accordo Croce Rossa Areu: la soddisfazione dei sindacati

Fp Cgil, Cisl FP, Uil PA, Sinodi CRI, Fialp Cisal e USB esprimono la propria soddisfazione per la decisone di prorogare al 30 giugno il contratto

 I lavoratori a tempo determinato della C.R.I. hanno rischiato di restare senza lavoro dal 1° febbraio, e i cittadini senza servizio di emergenza urgenza, se non fossimo arrivati al risultato della proroga al 30 giugno 2011 di tutti i contratti a tempo determinato.

Dopo i presidi della settimana scorsa, davanti alla sede regionale della C.R.I. e davanti all’Assessorato Regionale alla Sanità, dopo il verbale di incontro e l’impegno ottenuto da Croce Rossa il 20 gennaio, dopo quattro giorni di incontri in Prefettura a Milano per le procedure di raffreddamento dei conflitti che hanno visto la presenza delle OO.SS. della C.R.I. e, su nostra richiesta, dei vertici dell’Assessorato alla Sanità e dell’AREU (Agenzia Regionale Emergenza Urgenza), le OO.SS. hanno conseguito l’obiettivo principale di mantenere tutti i posti di lavoro dei lavoratori a tempo determinato impegnati nel servizio di 
emergenza urgenza.

L’accordo raggiunto garantisce la salvaguardia degli attuali livelli occupazionali e avvia il percorso per rilanciare e ottimizzare il servizio erogato da C.R.I. sul territorio lombardo anche con l’obiettivo di definire un accordo con AREU che consenta maggiore stabilità. 
Le OO. SS. Sottoporranno l’accordo alla valutazione all’assemblea dei lavoratori che è convocata per sabato 29 gennaio dalle ore 10 alle ore 13 presso la sede della Croce Rossa di Milano in Via Pucci, 7. I lavoratori a tempo determinato della C.R.I. hanno rischiato di restare senza lavoro dal 1° febbraio, e i cittadini senza servizio di emergenza urgenza, se non fossimo arrivati al risultato della proroga al 30 giugno 2011 di tutti i contratti a tempo determinato. 

Dopo i presidi della settimana scorsa, davanti alla sede regionale della C.R.I. e davanti 
all’Assessorato Regionale alla Sanità, dopo il verbale di incontro e l’impegno ottenuto da Croce Rossa il 20 gennaio, dopo quattro giorni di incontri in Prefettura a Milano per le procedure di raffreddamento dei conflitti che hanno visto la presenza delle OO.SS. della C.R.I. e, su nostra richiesta, dei vertici dell’Assessorato alla Sanità e dell’AREU (Agenzia Regionale Emergenza Urgenza), le OO.SS. hanno conseguito l’obiettivo principale di mantenere tutti i posti di lavoro dei lavoratori a tempo determinato impegnati nel servizio di 
emergenza urgenza.

L’accordo raggiunto garantisce la salvaguardia degli attuali livelli occupazionali e avvia il percorso per rilanciare e ottimizzare il servizio erogato da C.R.I. sul territorio lombardo anche con l’obiettivo di definire un accordo con AREU che consenta maggiore stabilità. Le OO. SS. Sottoporranno l’accordo alla valutazione all’assemblea dei lavoratori che è convocata per sabato 29 gennaio dalle ore 10 alle ore 13 presso la sede della Croce Rossa di Milano in Via Pucci, 7. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.