Al via la tredicesima rassegna teatrale della valceresio

Dal 29 gennaio al 19 marzo, tanti appuntamenti con lo spettacolo, ad ingresso gratuito e con inizio alle 21

Al via la tredicesima rassegna teatrale della valceresio 2011. Dal 29 gennaio al 19 marzo, tanti appuntamenti con lo spettacolo, ad ingresso gratuito e con inizio alle 21. Ecco tutti gli appuntamenti.

• SABATO 29 GENNAIO
Compagnia Teatrale del San Carlino di Saltrio
NON TI PAGO
Commedia in tre atti di Eduardo De Filippo
Le vicende ruotano intorno al gioco del lotto. Al centro è Ferdinando Quagliuolo, giocatore incallito ma sfortunato. Mario Bertolini, molto fortunato, è un dipendente di don Ferdinando e segretamente fidanzato con sua figlia Stella. Il padre di Ferdinando appare in sogno a Bertolini e gli suggerisce una quaterna vincente, ma Ferdinando si impossessa per errore del biglietto. Devono intervenire il parroco e l’avvocato, perchè il biglietto venga restituito. Allora Don Ferdinando lancia la sua maledizione: Bertolini non riuscirà ad incassare la vincita

• SABATO 12 FEBBRAIO
– Compagnia Teatrale “ Intrecciteatrali” della Valceresio
SPETTACOLO DAL LIBRO « FIATO CORTO »
Commedia di Andrea Gosetti
Storie, brevi o lunghe, ma sempre storie. Quando lessi il libro, lo trovai molto interessante, mi aveva incuriosito il raccontare in poche righe grandi storie. Avevo iniziato a creare immagini nella mia mente. Accade quando le storie accendono il motore giusto per quel viaggio bello e affascinante che è la lettura.

– Compagnia Teatro Franzato
I LINGUAGGI DELL’AMORE
Autori Vari, Regia di Paolo Franzato.
Lo spettacolo, interpretato da diversi attori/autori/performers, si compone di vari ‘quadri’ con voci, movimenti, prose e poesie, musiche e danze, che si colorano di un’interpretazione teatrale e drammatica in chiave contemporanea e sperimentale, affrontando il tema complesso e infinito dei linguaggi e delle forme del sentimento dell’Amore.

• SABATO 26 FEBBRAIO
CompagniaTeatrale “Gli instabili” di Bisuschio
NON FACCIAMO PROMETTERE LE VEDOVE
Commedia in tre atti di Roberto Zago
C’è un segreto nel passato della suocera! Riuscirà il genero a liberarsi di "questo peso"? … La moglie da che parte starà? Ma l’arrivo di un vecchio amico sistemerà tutti!

• SABATO 12 MARZO
Compagnia Teatrale “Quattro Venti” di Arcisate
AMUR DE SURELL
Storia in due atti
Di Daniele Resteghini e Luigi Casali
Due anziane suore sono rimaste le uniche superstiti di un piccolo convento. L’una ingenua e di buon cuore, l’altra spigolosa e portata a comandare. Le due si coalizzano contro un sedicente tecnico dell’ENEL che tenta un furto nel convento. Inoltre la suora “di buon cuore” vince al lotto una piccola fortuna che garantirà il futuro del piccolo convento. Nonostante le apparenze alla fine si scopre che “l’amur de surell” c’è e continua ad esserci. Una farsa divertentissima!

• SABATO 19 MARZO
Compagnia Teatrale “Palco Aperto”
– VIVERE DI CACTUS
Atto unico di Andrea Andolina
Regia di Marino Zerbin
Può una donna smettere di soffrire per i tradimenti, le menzogne e le distrazioni degli uomini che ama? E se l’unica soluzione fosse una radicale cura a base di piante grasse? Cinque donne, attanagliate da dolori e delusioni, cercano di porvi rimedio, dedicandosi alla piantagione di cactus. Fino a che irrompe sulla scena un affascinante fiorista a svelare una profonda verità: non si sanno amare i cactus, se non si sanno amare gli uomini.

– LA PURGA DI BEBE’
Atto unico di Gorge Feydeau
Regia di Marino Zerbin

La vicenda narra dell’imprenditore Follavoine e di sua moglie bisbetica ed asfissiante, nonché madre oppressiva del loro figlio. Dal canto suo Bebè, il pargolo, di angelico non ha neanche l’aspetto. Come può l’imprenditore Follavoine badare ai suoi affari se tutto rema contro? Se vorrà far bella figura con Chouilloux, importante funzionario del Ministero della Guerra, dovrà imparare a rimediare ai più assurdi, ancorché comuni, imprevisti familiari. Ma a volte anche l’idea più brillante non
può che soccombere di fronte .. ad un intestino troppo debole .. e ad una lingua troppo lunga.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.