Anche in Grecia aumenti in autostrada, ma un sindaco si è fatto arrestare

Salasso al casello, fino a quando Apostolos Gletsos ha preso la ruspa e ha fatto una strada per evitare che i suoi concittadini pagare il pedaggio

Un sindaco si fa arrestare perché con la ruspa ha spianato una strada contro il casello autostradale e i suoi concittadini chiudono i negozi e fanno sciopero per sostenerlo. La notizia viene dalla Grecia, ma visto che Anas ha concesso alla società autostradale di aumentare, per la seconda volta pochi mesi, il casello della A8 a Lainate, forse questa storia interessa un po’ anche i Varesotti.
In Grecia c’è una rivolta contro l’aumento dei pedaggi autostradali. Il sindaco di Stylida, municipio a nord di Atene, con le ruspe aveva aperto un accesso parallelo lungo l’autostrada di Lamia per consentire ai cittadini di non pagare i pedaggi. L’arresto di Apostolos Gletsos ha provocato la rivolta dei cittadini che si sono radunati davanti al tribunale impedendo che Gletsos vi fosse tradotto dopo l’arresto. L’azione era stata motivata col fatto che gli abitanti di Stylida non hanno alcuna altra strada oltre quella a pagamento per recarsi a lavoro e tornare e dovrebbero spendere oggi giorno cifre considerevoli.
Da domenica è in atto un vero e proprio atto di sabotaggio. Molta gente si pratica una autoriduzione alzando le sbarre per far passare tutti gratuitamente. C’è anche un Movimento contro i pedaggi che ha annunciato nuove prossime manifestazioni. Gli aumenti, di circa il 10% da dicembre su tariffe già elevate, che si aggiungono ad altri avvenuti incrementi nei mesi precedenti. Il più gran numero di proteste riguarda l’autostrada Atene-Salonicco. Vi ricorda qualcosa?

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.