Anche la Robur beffata per due punti

Finisce male la sfida dell'Abc alla capolista Vado Ligure: non basta un Paolo Conti "da nazionale". Vittorie per le legnanesi che rimontano in classifica, ancora un ko per Saronno

Non ci sono solo le lacrime della Cimberio per una sconfitta di due soli punti nella domenica sotto canestro: anche la Robur, opposta fuori casa alla capolista Vado Ligure, deve cedere con il minimo scarto dopo una gran partita. Prosegue intanto la crisi di Saronno mentre Legnano e San Giorgio conquistano altri due punti importanti.

Tirreno Power Vado L. – Abc Varese 74-72 – Arriva a un soffio dall’impresa la Robur, oltretutto orfana di Filippo Rovera sul campo di Vado: dopo una partenza sparata dei ragazzi di Garbosi (11-27) trascinati da un Paolo Conti (22+14, 34 di valutazione) mostruoso e da un buon momento di Matteucci, i liguri hanno iniziato a macinare gioco e recuperare terreno fino a riportare il match in equilibrio all’intervallo. Varese non demorde e prova a ripartire in un paio di occasioni ma i falli di Matteucci e le folate degli esterni liguri paiono dare la spallata alla partita; non è così perché la Abc ha sette vite e trova punti da Lombardi e Rovera. Volata assicurata, e a decidere sono i punti di Gambolati e Paleari dopo il quinto fallo (in attacco) di Matteucci che fa infuriare Garbosi.
Varese: Conti 22, M. Rovera 7, Premoli 5, Matteucci 13, Lombardi 10, Touré 9, Fontanel 5, Tacchini 1, Croci ne, Gaspari ne. All. Garbosi.

Tecnosteel Torino – Press Bolt Saronno 73-64 – Nuova Torino, vecchia Saronno: i piemontesi, rivitalizzati dal mercato invernale, vincono il confronto con una Press Bolt che subisce un -15 di parziale nel secondo quarto e non riesce più a rientrare in gara. Dopo un avvio incoraggiante gli "amaretti" iniziano a sparare a salve dal perimetro (7/26 alla fine) e a subire i canestri di tutto il quintetto della Tecnosteel. Saronno prova allora ad aggrapparsi alla superiorità a rimbalzo, ben 50 alla fine (14 di Moraghi) ma i padroni di casa non hanno mollato la presa, sfruttando anche le troppe palle perse dalla squadra di Ferrari.
Saronno: De Piccoli 15, Moraghi 14, Guerrato 11, Chiragarula 8, Lissoni 8, Santroni 8, Novati, Vanzulli, Bossola ne, Minoli ne. All. Ferrari.

Resinex Iseo – Royal Legnano 78-86 – Passa anche su un campo ostico come quello di Iseo la Royal di Piva che ritrova Leva e sfrutta una grande serata al tiro (67% da 2, 41% da 3 punti) per innalzarsi al quarto posto solitario in classifica. I padroni di casa, rinforzati dall’ex Scavolini Ginaj, vendono cara la pelle ma trovano di fronte a sé un Benzoni d’alta quota (18 con 7/11 al tiro) e capitan Bianchi a tratti scatenato. Ne esce una bella partita che la Royal mette in cassaforte, lasciando nel guado i bresciani (ottimo Negri, 25 punti) che restano sospesi al centro della graduatoria.
Legnano: Leva 6, Benzoni 18, Munini 14, Bianchi 21, Priuli 12, Giroldi 8, Aimaretti 7, Delena ne, Perego ne, Motta ne. All. Piva.

Arca Impresa Lucca – Ltc Sangiorgese 63-68 – Lo stop di Varese permette alla Ltc di riavvicinare la seconda piazza del girone dopo la meritata vittoria in terra toscana, ottenuta dalla squadra di Albanesi dopo un match dal basso punteggio. Senza Cassanmagnago e con Rossetti "stampellato" la Sangiorgese tiene comunque botta sotto canestro grazie al contributo di Bianchi e Mapelli, entrambe anche in doppia cifra nei punti. Il break nel terzo periodo non basta ai bluarancio che patiscono la difesa lucchese e si vedono rimontare a metà dell’ultimo quarto; nel finale è decisivo Bini che prima segna una tripla importante e poi infila i tiri liberi che chiudono la partita.
Sangiorgese: Bianchi 10, Mapelli 13, Fusella 9, Tavernelli 10, Vitali 3, Bini 11, Carrera 8, Torgano 4, Rossetti ne, Cannata ne. All. Albanesi.

Serie B DilettantiRisultati e classifica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.