Arrestato a Malpensa con un chilo di cocaina nella pancia

Erano ben 76 gli ovuli ingeriti da un 24enne nigeriano, operaio, residente a Parma: ha espulso la droga ed è stato portato in carcere a Busto Arsizio

Settantasei ovuli pieni di cocaina nella pancia. La Guardia di Finanza di Malpensa in collaborazione con il personale dell’Agenzia delle Dogane, ha arrestato un altro "corriere ovulatore" arrivato all’aeroporto di Malpensa: si tratta di un giovane operaio di 24 anni di origine nigeriana. In tutto ha ingerito involucri pieni di cocaina corrispondenti ad un quantitativo complessivo di 960 grammi. L’uomo risulta essere residente a Parma ed è arrivato nell’aeroporto della brughiera proveniente da Bruxelles. I militari della Guardia di Finanza addetti al controllo, dopo aver controllato i bagagli del giovane, insospettiti dal comportamento del 24enne lo hanno accompagnato nella struttura sanitaria predisposta per le visite radiologiche per accertare l’eventuale presenza di corpi estranei all’interno dello stomaco: in corpo aveva ben 76 ovuli di droga, evacuati nell’apposita struttura. Il trafficante, al termine delle operazioni di “recupero” della sostanza stupefacente, è stato portato in carcere a Busto Arsizio a disposizione dell’autorità giudiziaria. Malpensa, come si evince dai continui sequestri effettuati dalla Guardia di Finanza, si conferma un importante luogo di passaggio della droga, proveniente anche, come in questo caso, da altri paesi europei.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.