Arrestato per tentato omicidio. Lo lincenziano e se la prende con il caporeparto

Tragedia sfiorata ieri pomeriggio al centro commerciale di via Amoretti a Novate Milanese. Un uomo ha accoltellato il capo reparto che lo aveva licenziato

Tragedia sfiorata ieri pomeriggio al centro commerciale di via Amoretti a Novate Milanese. A.H., 45enne egiziano, coniugato, da anni in Italia, regolare, ha accoltellato il capo reparto che lo aveva licenziato.Il tutto si è svolto intorno alle 14.
L’uomo, appreso dalla propria agenzia di lavoro interinale che il reparto gastronomia del supermercato nel quale era impiegato non gradiva più la sua presenza, ha trovato il capo reparto, 39enne pavese, e lo ha affrontato violentemente, accusandolo di essere la causa del proprio licenziamento. Ne è nata una colluttazione.
Quando sembrava tornata la calma, l’egiziano avrebbe preso un coltello dallo stesso reparto gastronomia e gli avrebbe vibrato un fendente colpendolo sulla parte sinistra dell’addome.
Il ferito è caduto a terra in un primo momento ma poi si sarebbe rialzato. A quel punto, secondo le ricostruzioni dei carabinieri, avrebbe urlato: “…vedo che non ti ho fatto niente …allora aspetta che te ne do un’altra…”, scagliandosi nuovamente contro il ferito, che però ha parato gli altri fendenti utilizzando come scudo una lavagna da esposizione.
Le urla dei testimoni hanno poi messo in fuga l’aggressore.
I testimoni stessi hanno chiamato il 118 e poi i Carabinieri di Novate. L’aggressore è stato bloccato ed ammanettato. Nei successivi interrogatori sarebbe stata chiarita la dinamica e movente. La vittima è stata ricoverata nell’ospedale di Paterno Dugnano e ne avrà per almeno 30 giorni.
L’egiziano è stato tradotto a San Vittore; dovrà rispondere di tentato omicidio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.