Arriva la Giöbia: tutte le iniziative

Giovedì 27 gennaio cade in questo 2011 l'antica ricorrenza del "rogo della vecchia": per bruciare l'anno passato e aprire quello nuovo sotto buoni auspici

Giovedì 27 gennaio si rinnova la secolare tradizione della Giöbia: nei cortili e nelle piazze della città si darà fuoco al fantoccio che con il passare del tempo ha assunto le fattezze dei protagonisti degli eventi più significativi dell’anno appena concluso.
Come i bustocchi ben sanno, il rogo propiziatorio ha la funzione di liberare la città dai guai del passato, oltre a quella di bruciare l’inverno e di allontanare il buio, come nei più antichi riti popolari che propiziavano la rinascita della natura. In genere le famiglie erano solite sottolineare la festa del “dì scenèn” con una robusta cena in cui si proponevano i piatti tradizionali della cucina bustocca, il risotu cunt’ a lügàniga e la polenta e bruscìti.
Sulla scia del successo degli scorsi anni, l’Amministrazione Comunale inviterà i bustocchi a gustare un fumante piatto di polenta e bruscìti, accompagnato da un bicchiere di vino rosso.
Quest’anno ci saranno anche le chiacchiere gentilmente offerte dal Panificio Colombo.
L’appuntamento, organizzato in collaborazione con il Distretto del commercio, è fissato in piazza San Giovanni verso le ore 19,30, subito dopo il falò delle varie Giöbie in programma nel parcheggio di via Einaudi alle ore 19.00.
L’Amministrazione proporrà ai cittadini che parteciperanno all’evento di versare un contributo a favore delle popolazioni venete che nel novembre scorso hanno subito l’alluvione. Si ricorda che i versamenti potranno essere effettuati anche sul conto corrente dedicato (IBAN IT 62 D 02008 02017 000101116078). L’assessore alla Tradizione, Identità e Futuro Ivo Azzimonti sottolinea “il valore benefico dell’iniziativa e ringrazia tutti i cittadini che vorranno essere solidali con il Veneto. Un grazie anche al Distretto del Commercio e ad Ascom per il sostegno che da sempre offrono alla manifestazione e che quest’anno si arricchisce con le chiacchiere offerte dal Panificio Colombo”.
Proprio per confermare la funzione propiziatoria della Giöbia, Ascom Busto propone anche per quest’anno un’iniziativa promozionale, “La Giöbia aumenta il valore dei tuoi acquisti”: dal 24 al 29 gennaio gli esercizi commerciali alimentari regaleranno il 20% in merce sugli acquisti di generi alimentari tipici del territorio, come i bruscìti, la luganiga, il bollito.
Si ricorda che in piazza S. Maria saranno esposte le Giöbie realizzate dalla Famiglia Bustocca, dalla scuola dell’infanzia Bianca Garavaglia, dalla “Classe ‘47” e da “ul cuarantacenchi” (falò nel parcheggio di via Einaudi alle 19), oltre ai fantocci del CAI (falò in via Cassano Magnago alle 21) e di Comunità Giovanile (falò e festa con musica dialettale dal vivo e vin brulé alle ore 20 in vicolo Carpi). La parrocchia Madonna Regina darà fuoco al suo fantoccio alle 19.45 all’angolo tra via Lonate e via P. Micca, mentre l’oratorio del Redentore esporrà la sua Giöbia davanti alla Chiesa SS. Redentore e la brucerà alle ore 19.00.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.