Atto vandalico alla Lega, la solidarietà dei politici

I diversi interventi degli esponenti della politica cittadina dopo l’atto vandalico alla sede del Carroccio

Pubblichiamo di seguito gli interventi di solidarietà alla Lega Nord, a cui è stata bruciata una bandiera fuori dalla sede saronnese, espressi dai politici locali:

Partito Democratico
«Non possiamo che esprime contrarietà per il gesto che ha colpito la sede Saronnese della Lega e solidarietà al segretario locale. Prendiamo distanza e fortemente critichiamo qualsiasi atto di violenza e di intimidazione contro forze politiche democratiche. Ci auguriamo che tali episodi di intolleranza non prevalgano rispetto al dialogo e al confronto, augurandoci che i responsabili vengano quanto prima individuati».

Alessandro Galli – responsabile stampa Tu@Saronno
Di fronte al rinnovato attacco violento a uno dei simboli di una parte politica che sta legittimamente sulla scena cittadina e nazionale, Tu@Saronno esprime ferma condanna e manifesta solidarietà alla sezione cittadina della Lega Nord per l’atto di vandalismo subito. Certi atti sono indegni di una società civile e non possono essere giustificati nemmeno nel confronto più aspro. Se bruciare la bandiera della Lega Nord significa rifiutare il suo messaggio politico, gli autori si mettono da soli ai margini del vivere civile.
Siccome siamo convinti che gli uomini tollerano ciò che non temono, questo episodio di intolleranza violenta deve far riflettere sulla necessità che tutti gli attori della vita democratica cittadina ispirino le loro proposte e i loro messaggi pubblici tenendo conto di questo primordiale sentimento umano, che alligna proprio tra coloro che sono impreparati alla democrazia o addirittura sono deliberatamente ostili.

Pierluigi Gilli, Capogruppo di Unione Italiana

E’ quasi stucchevole ed imbarazzante trovarsi nuovamente nella condizione di esprimere solidarietà ad una forza politica, legittimamente presente in Consiglio Comunale, per la seconda volta in pochi mesi resa oggetto di un inammissibile attacco materiale: questa volta ancor più grave nella simbologia, poiché l’aver bruciato la bandiera della Lega Nord – come quella di ogni partito – è segno di disprezzo del pur minimo senso civico e di totale mancanza di tolleranza e di senso democratico. Esprimo quindi la vicinanza di Unione Italiana alla Lega Nord ed ai suoi esponenti, così gravemente colpiti, e segnalo con preoccupazione che si tratta del terzo inqualificabile episodio in nove mesi, di cui sono rimaste vittime solo le forze politiche di centro-destra. Il clima politico rimarrà irrespirabile, come mai avvenuto a Saronno, finché non saranno individuati ed i solati gli autori di questi gesti vigliacchi e vergognosi, che non vanno assolutamente sottovalutati.
 
Stefano SportelliConsigliere comunale Italia Dei Valori – Saronno
"L’Italia dei Valori condanna con fermezza l’atto vandalico accaduto all’esterno della sede della Lega Nord e condannerà sempre la violenza o atti vandalici verso qualsivoglia partito, associazione o privato cittadino.Io e l’Italia dei Valori tutta confidiamo nelle capacità delle Forze dell’ordine, sperando che possano scovare al più presto l’autore di questo gesto. Invitiamo, ancora una volta, la politica cittadina a elevarsi oltre questi episodi e continuare nel confronto d’idee in modo civile e democratico, tenendo ben presente come “pensiero unico” il bene collettivo. Auspico che le forze politiche non finiscano per strumentalizzare e confondere le contrapposizioni dialettiche e ideali della politica con atti violenti che di politico non hanno assolutamente niente. Non si deve mai confondere atti di così diversa natura poiché porta, come unico risultato, l’aggravare delle tensioni sociali. Piuttosto, approfittiamo per richiamare al senso civico e al senso di comunità i nostri cittadini, invitandoli a denunciare sempre qualsiasi atto vandalico al quale dovessero assistere nella nostra città, modo efficace per scoraggiare gesti di questo genere in futuro."
 
Popolo delle Libertà Saronno
Nel novembre scorso un grosso sasso era stato scagliato contro un vetro, frantumandolo. Azioni inqualificabili, che respingiamo e denunciamo con tutta la forza possibile. Siamo dunque al fianco degli amici della Lega Nord, a loro volte vittime di queste insane attenzioni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.