Cava a Locate, rinviato il consiglio provinciale comasco

Ipotesi di spostamento per la localizzazione dell’impianto dopo le proteste di ambientalisti e amministratori locali

Rinviato il consiglio provinciale di Como dedicato al piano cave. Documento che prevede anche la realizzazione di una cava da quasi tre milioni di metri cubi sul territorio di Locate Varesino, al confine con Tradate a poche chilometri dalle discariche di Mozzate e Gorla Maggiore. Sulla questione si erano sollevati ambientalisti e centrosinistra, ma anche il sindaco leghista di Locate, Luca Castiglioni, che aveva minacciato di chiedere l’annessione alla provincia di Varese.
Oltre al consiglio provinciale si sarebbe dovuta svolgere anche la commissione ambiente, ma è stata rinviate pure questa riunione. Non si conoscono le date del nuovo consiglio, ma l’ipotesi più plausibile è che all’interno dell’amministrazione provinciale vi possa essere un ripensamento sul posizionamento della Cava di Locate Varesino. Maggiori dettagli dovrebbero emergere nei prossimi giorni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.