Chiusi due phone center a Varese e Saronno

I due esercizi sono stati chiusi per non aver rispettato le norme antiterrorismo




Nell’ambito delle attività di controllo e  prevenzione  disposte dal Questore di  Varese e mirate ad accertare la regolarità dell’attività di vari esercizi pubblici,  nei giorni scorsi  sono stati notificati i decreti di  sospensione  dell’attività  a  due titolari di Phone Center e internet point siti rispettivamente a Saronno e a Varese.

 
Ai titolari degli esercizi, entrambi cittadini stranieri, durante le ispezioni effettuate a cura  da personale della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Varese in collaborazione con la Sezione della Polizia Postale e delle Comunicazioni, è stato contestato l’impiego di personale nella gestione del Phone Center senza avere la preventiva approvazione dell’Autorità di P.S. e la mancata identificazione e registrazione delle persone che stavano utilizzando le apparecchiature che permettono l’accesso ai servizi telefonici e telematici, procedura prevista dalla normativa antiterrorismo.  
 
Al titolare del Phone Center di Saronno è stata imposta la sospensione dell’attività  per 3 giorni e a quello di Varese per un periodo di cinque giorni.




di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.