“Cimitero esaurito e bilancio, l’amministrazione ha sbagliato”

Il segretario del Pd Ilaria Ceriani critica la scelta sul Pgt, che il centrodestra ha riscritto da capo. "Senza Pgt, 800mila euro in meno per il Comune"

"Il cimitero di Samarate centro è esaurito, le entrate di bilancio sono inferiori al previsto. Colpa del Pgt che è stato messo da parte e rifatto". Il segretario del Pd samaratese Ilaria Ceriani è preoccupata per la "calma piatta" e la "paralisi" che sembra colpire la cittadina. Una serie di opere e di previsioni sono ancora congelate in vista dell’approvazione del Piano di Governo del Territorio ce l’amministrazione di centrodestra ha deciso di riscrivere da capo, cestinando quello preparato dalla giunta Solanti. 

Tra le questioni urgenti, quella dei cimiteri, che l’opposizione aveva sollevato già mesi fa. La Ceriani interviene sul punto sapendo che è un tema delicato, su cui non si vuole fare "nessuna speculazione": "Abbiamo saputo che purtroppo sta capitando quanto avevamo paventato tempo fa e cioè si sta usufruendo del cimitero di San Macario in quanto quello di Samarate centro è esaurito. Nessuna speculazione, sia ben chiaro, ma siamo solo di fronte al primo dei tre problemi che la nuova Giunta si troverà ad affrontare per la scelta azzardata di non approvare un PGT già adottato. Non vogliamo elencare ancora tutti i passaggi ma vogliamo solo ricordare che se si fosse concluso l’iter del PGT nella scorsa estate, a quest’ora probabilmente l’ampliamento del cimitero di Samarate sarebbe una realtà, visto che l’Amministrazione passata aveva anche affidato l’incarico di progettazione ormai un anno fa. Ora chiediamo alla nuova maggioranza di..correre, valutato che la variante al PRG, resasi necessaria per andare avanti con l’opera dell’ampliamento, è già stata votata in Consiglio Comunale".
 
Altra questione sollevata dal segretario del Pd è la mancata approvazione del Pgt avrà sul bilancio 2011. "Pur prendendo atto che i trasferimenti da parte dello Stato agli enti locali quest’anno saranno inferiori, e a Samarate lo saranno di oltre 400.000 euro rispetto all’anno scorso, non possiamo tacere di fronte al fatto che la scelta di abbandonare il PGT costerà alle casse comunali, solo per il 2011, almeno 800.000 euro, forse un milione di euro tra mancati introiti di ici e di oneri di urbanizzazione. Attendiamo la proposta del bilancio previsionale e poi faremo le nostre valutazioni e le nostre controproposte e torniamo a sollecitare la Giunta su questo tema, visto che secondo le intenzioni iniziali, il nuovo PGT avrebbe già dovuto essere in dirittura d’arrivo. Ma non sono state a tutt’oggi nemmeno approvate le linee guida. Vero che la Regione ha ulteriormente prorogato la data di scadenza, e che probabilmente la prorogherà ulteriormente, ma non è questo un buon motivo per procrastinare".

"L’ultimo effetto negativo, di cui ci sarà la percezione più avanti, sarà l’ennesima occasione persa per Samarate – conclude la Ceriani -. Una Città che, verosimilmente, sarà senza strumento urbanistico ancora per parecchi mesi, corre il serio rischio di non agganciarsi alla ripresa. Ma questo è un problema che purtroppo avrà l’Italia interna se non ci smuoviamo da questo immobilismo in cui siamo caduti, trascinati in fondo, sempre più in basso, dalla persona che dovrebbe essere preposta a governare l’Italia ma che invece si sta occupando solo dei suoi affari personali. Speriamo ora di aver toccato il fondo e che da qui si possa solo risalire. E speriamo che anche a Samarate si riprendano tutti i lavori e si ritorni ad affrontare le questioni".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.