Città Viva rinnova l’impegno

La lista civica ha eletto il nuovo gruppo di coordinamento. "Dialogo con la maggioranza, abbiamo proposte alternative da discutere e proporre, dalla viabilità ai servizi sociali"

Riceviamo dalla lista civica Samarate Città Viva e pubblichiamo

A distanza di un anno dalla firma del patto costitutivo che, di fatto, faceva nascere sul territorio samaratese una nuova realtà politica, Samarate Città Viva si è riunita in assemblea martedì 18 Gennaio per analizzare l’attuale situazione politica, raccogliere proposte e rinnovare le cariche al suo interno.

 
Dopo aver portato a conoscenza di tutti le attività che la Lista sta svolgendo all’interno delle Commissioni, si è passati all’analisi delle partite più complesse e impegnative che ci aspettano in questo anno da poco iniziato. Sul tavolo la nuova 341, la Casa di Riposo e la questione legata al Bilancio 2011. Tutti argomenti sui quali l’Assemblea si è espressa ampiamente con riflessioni e proposte operative da portare in Consiglio Comunale e attività di sensibilizzazione da svolgere sul territorio.
 
E’ stato poi nominato il nuovo Gruppo di Coordinamento che è composto dai Consiglieri Comunali Pietro Bosello, Paolo Bossi e Giovanni Borsani e da cinque membri nominati dall’Assemblea: Gianmaria Puricelli, Luciano Toniolo, Maurizio Mazzucchelli, Augusto Provani e Massimo Viadana. Questo organo avrà il compito, insieme al Coordinatore, di sviluppare le linee politico-programmatiche deliberate dall’Assemblea e si avvarrà di gruppi di studio/approfondimento appositamente costituiti.
 
Come Coordinatore, l’Assemblea ha deciso di eleggere il sottoscritto. Legata alla nomina, inoltre, l’Assemblea ha anche deciso di modificare gli incarichi della figura del Coordinatore, affidando ad essa non solo la funzione di direzione del dibattito interno al gruppo di coordinamento ma anche quella politica di rappresentanza nei confronti di tutti i soggetti sociali.
 
A tale proposito, mi preme ringraziare prima di tutti il precedente Coordinatore Gianmaria Puricelli che, nel primo anno di attività della Lista, ha saputo non solo portare avanti la parte “tecnica” ma anche sollecitare la discussione politica interna: discussione non solo fondamentale per un gruppo con tre rappresentanti in Consiglio ma anche parte viva di una programmazione concreta di proposte e attività.
 
Dopo un anno esatto dalla nascita della nostra Lista, l’Assemblea mi ha chiamato ad assumere con responsabilità l’incarico di Coordinatore, compito che intendo portare avanti con lo stile che ci ha distinto fin dall’inizio: la politica dei contenuti, delle proposte.
La politica che non vuole contrapposizioni assurde per giochi di corrente.
La politica che non ha ambizioni personalistiche se non quella di realizzare il bene di Samarate.
 
L’anno che si è appena aperto ci riserva degli obiettivi e delle sfide corpose: in quelle scelte che potranno anche modificare l’assetto del nostro territorio o della nostra amministrazione NOI DESIDERIAMO ESSERCI.
NOI VOGLIAMO ESSERCI: vogliamo prendere parte a tutte le discussioni che la maggioranza aprirà su quegli argomenti (341, Casa di riposo, Bilancio, palazzetto dello sport..); vogliamo stendere proposte alternative da discutere e proporre; vogliamo essere concreti per il bene dei cittadini e non per un futuro tornaconto elettorale.
 
Ringrazio quindi l’Assemblea che ha voluto darmi fiducia, conscio sempre più che il saper ascoltare e il saper discernere siano i compiti più difficili per un cittadino che è chiamato ad amministrare la sua città.
Attenzione e disponibilità che voglio confermare anche ai rappresentanti delle altre forze politiche presenti sul territorio, forte delle linee guida che l’Assemblea mi ha affidato e consapevole che certi obiettivi non possono avere un colore politico distinto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.