Clamoroso: Dan Peterson torna sulla panchina di Milano

L'Armani Jeans ha esonerato Bucchi dopo la sconfitta di Cantù: al suo posto lo storico coach americano, da tempo commentatore tv, che non allena dal 1987

dan petersonHa quasi dell’incredibile la notizia rimbalzata nel tardo pomeriggio di oggi – lunedì 3 gennaio – da Milano: Dan Peterson (foto dal web) infatti torna su una panchina di Serie A sostituendo Piero Bucchi alla guida dell’Armani Jeans.
Al tecnico uscente è costata cara la sconfitta nel derby di Cantù che ha seguito di poche settimane l’eliminazione dall’Eurolega (e di pochi giorni la contestatissima vittoria sulla Cimberio al Forum), ma in questo caso a fare notizia è soprattuto colui che subentra. 75 anni, arrivato in Italia dal Cile dove aveva guidato la nazionale locale, Peterson è un pezzo di storia (i maligni dicono "da museo") della pallacanestro nostrana. Dopo l’esperienza con la Virtus Bologna dove vinse uno scudetto e una Coppa Italia, il coach americano passò proprio all’Olimpia con cui centrò una lunga serie di successi: 4 titoli italiani, 2 coppe Italia, una Korac e soprattutto la prima delle due Coppe Campioni consecutive (1987) con la squadra di Meneghin, D’Antoni, McAdoo, Premier e tanti altri ancora.
Proprio nell’87 però è datato il suo ritiro, visto che nell’estate lasciò la panchina a Casalini e da allora inziò a svolgere il ruolo di opinionista e telecronista diventando la più famosa voce del basket italiano.
Per questo ha dell’incredibile questa chiamata: in un mondo dove è sempre più difficile stare al passo con i tempi, scegliere un coach ("il" coach) anziano e inattivo da 23 stagioni è un azzardo mai visto, soprattutto per una squadra che ha velleità di pretendente al titolo. Non resta dunque che attendere l’impatto con giocatori e parquet, certi però di una cosa: i riflettori in casa Armani non mancheranno, anche se non si tratta di una passerella di moda.

Serie A - Risultati, tabellini e classifica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.