Com’è dura l’avventura: un anno e mezzo “targato” Tesoro

La serie B perduta in finale di playoff, il "valzer" di allenatori e la retrocessione, infine in autunno lo strappo e l'addio, poi il braccio di ferro per la cessione, mentre la Pro Patria senza paga vince e convince

La gestione Tesoro, durata un anno e mezzo, è stato un altro intermezzo di passione per i colori biancoblu dopo quella di Giuseppe Zoppo. Un’avventura iniziata nel bel mezzo d’un fallimento, rilevando una squadra che pareva lanciatissima verso la serie B e si è ritrovata poi in Seconda Divisione di LegaPro, e senza stipendio. Di seguito alcuni link agli articoli di Varesenews che hanno raccontato le peripezie dei tigrotti.

1 Giugno 2009 – Diviene pubblico l’interessamento di Savino e Antonio Tesoro
3 Giugno 2009 – Antonio Tesoro rileva la società in tribunale, accolto come un salvatore
21 Giugno 2009 – Lutto allo Speroni: due pappine dal Padova e la promozione in B sfuma in finalissima dei playoff
24 Giugno 2009 – Si riparte verso una nuova stagione in Lega Pro
8 Luglio 2009 Beppe Manari è il nuovo allenatore
13 Agosto 2009 Il nuovo organigramma della società
23 Agosto 2009 … ma le cose vanno male fin dall’inizio
4 Ottobre 2009 …e per Manari la panchina è già rovente
13 Ottobre 2009 – Ed ecco un nuovo tecnico: Vincenzo Cosco
14 Ottobre 2009 – Tesoro junior: "Obiettivo la B in tre anni"
31 Gennaio 2010 – Anche con il nuovo tecnico, la squadra non gira
9 Marzo 2010 – I Tesoro si muovono su più fronti, in trattative per club importanti
7 Aprile 2010 – le dimissioni del mister Cosco
8 Aprile 2010 – e la tifoseria "storica" mugugna
20 Aprile 2010 – via anche Di Fusco, arriva Gaudenzi: con lui, un certo Michele Padovano
30 Maggio 2010 – Niente da fare, è retrocessione
1 Giugno 2010 – Il disprezzo della tifoseria va oltre i limiti
2 Giugno 2010 – Di male in peggio per tre anni di fila: possibile?
24 Giugno 2010 – Arriva il nuovo tecnico, Novelli. Farà bene
10 Luglio 2010 – Carlo Regalia direttore sportivo: un ritorno gradito
29 Agosto 2010 – La stagione comincia come si deve: da corsari
26 Settembre 2010 –  Straordinaria rimonta e vittoria sul Lecco…
27 Settembre 2010 – …ma in sala stampa è allarme rosso con le prime avvisaglie di abbandono dei Tesoro
28 Settembre 2010 – Antonio Tesoro si dimette da presidente, ufficialmente per sdisspaori con il ptron, suo padre Savino
30 Settembre 2010 – Silenzio e preoccupazione mentre si profila la cessione della società
2 Ottobre 2010 – La lettera d’addio di Antonio Tesoro
5 Ottobre 2010: Savino Tesoro ‘lascia’: "Regalo la Pro a chi ce l’ha nel cuore"
8 Ottobre 2010: al via i contatti per la cessione della società
26 Ottobre 2010: Trattative in stallo
11 Novembre 2010: Savino Tesoro avverte: "Liquido la Pro Patria"
11 Novembre 2010 e l’ambiente va in ebollizione
12 Novembre 2010 la questione Pro Patria in consiglio comunale
12 Novembre 2010 … mentre si invoca l’azionariato popolare
16 Novembre 2010 si apre il primo conto corrente per raccolta fondi
20 Novembre 2010 Nasce "La Tigre nel Cuore"
20 Novembre 2010 … e si avviano le messe in mora da parte di alcuni giocatori, non pagati
28 Novembre 2010 Pagati o no, i tigrotti giocano e vincono, dominando il torneo
1° Dicembre 2010 La politica cittadina dice la sua, ma non tutti sono d’accordo
9 Dicembre 2010 Sbuca anche l’opzione Orrigoni-Tigros
10 Dicembre 2010 … che però non va in porto
13 Dicembre 2010 Tensione alta e giocatori che protestano in campo per avere lo stipendio
18 Dicembre 2010 I ragazzi di Novelli "stesi" in piazza per protesta, in mezzo allo shopping natalizio
21 Dicembre 2010 Giocatori e staff sul lastrico
28 Dicembre 2010 Dopo il Natale, la squadra non si allena e se ne torna a casa…
28 Dicembre 2010 …mentre la situazione appare più oscura che mai
3 Gennaio 2011 A complicare le cose giungono anche gli attesi deferimenti
5 Gennaio 2011 L’annuncio: Tesoro cede a Pattoni…
5 Gennaio 2011 … ma a Palazzo Gilardoni non ne sanno niente e regna lo scetticismo

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.