Davide Van De Sfroos: “Niente politica, vado a Sanremo per cantare”

Il cantante comasco chiarisce la sua posizione rispetto alle polemiche dei giorni scorsi. Intanto, si prepara al palcoscenico dell'Ariston e il 15 aprile sarà in concerto a Varese

«Non vado per dividere, ma per divertire». Davide Van De Sfroos blocca sul nascere le polemiche. Lo ha fatto ieri sera, in uno speciale di "Porta a Porta" sul festival di Sanremo, e lo ha fatto con noi. «Io vado per cantare. Credo che le polemiche facciano parte del mondo sanremese, soprattutto se c’è qualcosa di nuovo. Cantare in dialetto significa far conoscere territori e tradizioni, non c’è appartenenza politica, ma emozioni».

Il cantante laghèe toglie ogni dubbio
, mentre si prepara per la gara che lo vedrà protagonista tra i big al festival e commenta senza alzare altri “polveroni” i commenti della Lega sulla sua esibizione con la canzone “Viva l’Italia” di Francesco De Gregori: «Me l’hanno proposta e ho accettato. La canterò per la serata dedicata ai 150 anni dell’Unità d’Italia e credo che sia un brano che racconta il Paese nel bene e nel male. Ognuno può dire quello che vuole: io vado li per cantare e non c’è altro legame politico».

Galleria fotografica

Van de Sfroos come un trovatore 4 di 13

Messe da parte le polemiche, è l’atmosfera sanremese a prendere il sopravvento. Nonostante Van De Sfroos abbia una grande esperienza nel mondo della musica, alla sessantunesima edizione del festival ci arriva da debuttante: «È un’esperienza del tutto nuova, ci si può preparare dal punto di vista artistico, ma non è facile prepararsi all’onda anomala di emozioni a cui si va incontro». La canzone che porterà sul palcoscenico dell’Ariston si intitola "Yanez" ed è «un omaggio a mio padre e ai ricordi d’infanzia, raccontati attraverso la figura eroica del corsaro portoghese Yanez De Gomera. É una canzone nostalgica, ma non manca l’allegria e l’ironia».

Ed è proprio in una strofa del pezzo che Van De Sfroos cita Varese: «Sì, dico "pirati venuti da Varese". Insomma, i varesini sono rappresentati come dei veri viaggiatori perchè, in qualsiasi posto io vada, ne incontro uno». E da Varese passerà, il 15 aprile, al teatro di piazza Repubblica, la nuova tournèe del cantante: «Dopo Sanremo ci sarà un nuovo tour e uscirà il nuovo disco. Credo che si chiamerà Yanez e si divide tra ballate intime e pezzi orchestrati e, come sempre, c’è molto di me». Tornando a Sanremo, Van De Sfroos non nasconde l’emozione: «Spero di riuscire a salire sul palcoscenico come faccio sempre, vedremo quello che succederà».

Le prevendite dei biglietti per il concerto del 15 aprile inizieranno sabato 22 gennaio 2011 a Teatro e giovedì 27 gennaio 2011 su Ticketone. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 gennaio 2011
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Van de Sfroos come un trovatore 4 di 13

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.