“È giunto il momento Sputnik dei nuovi americani”

«A due anni dalla peggiore recessione che abbiamo conosciuto, l'economia è tornata a crescere». Parla con questi toni il presidente americano Barack Obama nel suo discorso sullo Stato dell'Unione

barack obama«A due anni dalla peggiore recessione che abbiamo conosciuto, l’economia è tornata a crescere». Parla con questi toni il presidente americano Barack Obama nel suo discorso sullo Stato dell’Unione.
«È giunto il momento Sputnik per la nostra generazione» ha detto il presidente riferendosi agli sforzi che gli Usa devono fare per tornare ad essere i primi, come quando superarono i sovietici nella corsa alla spazio dopo avere perso la prima battuta. Obama ha anche affrontato temi di politica estera, preannunciando la sconfitta di al Qaida, e temi economici, investendo in innovazione, ricerca, riforme e infrastrutture ma anche tagliando le spese non necessarie.
Per affrontare i problemi americani il presidente invoca una responsabilità condivisa tra le forze politiche, un appello bipartisan perché con “il loro voti gli americani hanno determinato "’che ci vorrà una responsabilità condivisa" tra democratici e repubblicani, per rispondere alle sfide del futuro.
Sempre sui temi economici Obama è tornato sul deficit statunitense, «dobbiamo assumerci la responsabilità del nostro deficit – ha detto – ora che il peggio della recessione è passato, dobbiamo confrontarci con il fatto che il governo spende più di quanto incassa. E questo non è sostenibile. Ogni giorno le famiglie fanno sacrifici e anche il governo merita di fare lo stesso».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.