E’ morto Vittorio Molteni, la Canottieri Lario in lutto

Il figlio primogenito del presidente della celebre società sportiva si è spento oggi, 11 gennaio, a soli 40 anni. I funerali domani pomeriggio nella chiesa di San Giorgio

Un grave lutto ha colpito oggi la Canottieri Lario e il suo presidente. Questa mattina è morto Vittorio Molteni, figlio primogenito di Enzo, presidente della Lario. Grande sportivo, appassionato della vita a 360 gradi, Vittorio ha lottato per oltre un anno contro la malattia che lo ha portato via a soli quarant’anni, nel fiore della sua esperienza. Ha raggiunto così nel Regno dei Cieli la madre Cristina, scomparsa dieci anni fa per lo stesso male.
Vittorio (nella foto) lascia un grande vuoto a papà Enzo, lascia l’adorata piccola Camilla di soli quattro anni, i fratelli Andrea e Riccardo, la compagna Veronica, e tanti, tantissimi amici a Como, in Italia e nel mondo, dove spesso si recava per questioni di lavoro.
Giovane imprenditore tessile, dopo un’esperienza nella ditta del padre, la Molteni e Rotta e all’interno del gruppo Ratti, aveva fondato la Viemme, converter attivo nel settore della cravatteria e dell’accessorio di moda. La pallanuoto è sempre stata il suo sport, è stato atleta prima della Como Nuoto e poi uno dei trascinatori dei Delfini, mitica squadra master lariana. Ormai trentenne si era appassionato al canottaggio. Già socio della Canottieri Lario, una decina di anni fa aveva portato una ventata di energia e innovazione formando un gruppo i Tira ruza e taas” che avevano rimesso in acqua le vecchie jole, organizzato indimenticabili feste e partecipato a gare e manifestazioni di canottaggio, come la Vogalonga, la Regata Longa e perfino una mitica trasferta sul Tamigi.
A Vittorio e ai suoi amici si deve anche l’arrivo di un otto, la barca ammiraglia del canottaggio, sul quale si sono formati poi decine e decine di giovani canottieri.
L’ultimo saluto a Vittorio verrò dato domani pomeriggio nella chiesa di San Giorgio, a Como.
Il rito funebre avrà inizio alle 14.15. Domani pomeriggio la società rimane chiusa in segno di lutto. Gli atleti, i soci e il consiglio si ritroveranno alle 13.50 davanti alla Lario per raggiungere in processione la vicina chiesa di via Borgovico.

Molto toccante il messaggio su Facebook scritto poco dopo la scomparsa di Vittorio nella sua pagina personale dal fratello Andrea, che riportiamo di seguito: “Sono Andrea, fratello di Vittorio. Purtroppo Vittorio è morto questa notte e tra le sue richieste voleva che vi scrivessi un saluto da parte sua prima di chiudere la pagina di facebook. Quindi da parte di Vitto :"Ciao". I am Andrea, Vittorio’s brother. Vittorio died tonight and between his requests he asked me to say goodbye to you before closing his facebook page. So, from Vitto:"Ciao".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.