“È proprio una bella rete”. I genitori, i figli e il mondo del web

Da gennaio a maggio, una serie di appuntamenti per capire come gli adolescenti trasmettono le loro emozioni attraverso Internet e i social network

«Cosa sarà mai questo Facebook di cui parlano sempre i miei figli? E non è pericoloso se vanno su Youtube, cosa impareranno da quei video?». Domande che magari si pongono i genitori, a volte in difficoltà a capire la vita sul web vissuta dai loro figli, tra chat e social network. È un linguaggio nuovo da capire e un aiuto può venire anche dal programma “Praticamente adolescenti 2011” promosso da scuole e associazioni di Cassano Magnago e dedicato quest’anno al tema delle emozioni al tempo di Internet. Un mondo non da temere, ma da conoscere, come dice il titolo “Emozion@lmente. Una bella rete”: «Ci piace denominare così il lavoro che andiamo a fare insieme ai nostri ragazzi quest’anno – spiegano gli organizzatori – . Il dott. Pellai proporrà ad ogni fascia d’età (bimbi della materna, bambini delle primarie e ragazzi delle secondarie) una storia creata sulla base delle tematiche che gli abbiamo proposto. L’intento è leggere, individuare, riconoscere e denominare le emozioni che si provano nelle nuove modalità di comunicazione tecnologica. Bambini e ragazzi dovranno leggere la storia scritta appositamente per loro insieme a genitori, insegnanti, educatori, catechisti, allenatori, amministratori. Tappezzeremo il territorio di Cassano Magnago con queste storie, così da creare proprio una rete di interessi comuni, che aiuti tutti a riflettere e a crescere. Ciascuno darà il suo contributo in termini di emozioni, sentimenti, riflessioni, opinioni. Ciascuno leggerà le storie con i propri occhi e il proprio cuore e ciascuno (o insieme) comporrà la propria storia, continuando o rovesciando la storia letta o inventandone un’altra. Ciascuno (o insieme) potrà anche disegnare la propria storia. Utilizzeremo poi le nuove tecnologie adeguandole alle nostre esigenze per divulgare al meglio il percorso fatto».

 
Il corso di formazione ha un programma ricco di incontri e occasioni di confronto e approfondimento:
 
martedì, 25 GENNAIO Teatro Auditorio, ore 20.45
Proiezione del film “Vedozero” di Andrea Caccia
Commento a cura del dott. Angelo Croci
mercoledì, 9 febbraio Teatro San Carlo, ore 20.45
“Internet e legalità”
Intervento del Compartimento della Polizia Postale delle Comunicazioni di
Milano – Sezione di Varese
lunedì, 21 febbraio Teatro San Carlo, ore 20.45
“L’educazione emotiva per un figlio: una risorsa fondamentale per sopravvivere
nel caos del villaggio globale”
Relatore dott. Alberto Pellai, Medico, Psicoterapeuta dell’età evolutiva
martedì, 1 marzo Teatro San Carlo, ore 20.45
“Promuovere competenze e coltivare cuori felici”
Approfondimenti di gruppo per i genitori delle scuole materne
Conduttrice dott.ssa Paola Tiezzi, Pedagogista ANPE
giovedì, 10 marzo Aula video scuola Fermi, ore 20.45
“Emozioni in gioco”
Approfondimenti di gruppo per i genitori delle scuole primarie
Conduttrice dott.ssa Antonella Gadda, Pedagogista
lunedì, 14 marzo Teatro San Carlo, ore 20.45
“Sport giovanile: le aspettative, il ruolo, le responsabilità degli adulti”
Relatrice dott.ssa Lucia Castelli, Consulente Psicopedagogista per Società
sportive ed Enti pubblici
martedì, 22 marzo Aula Magna scuola Orlandi, ore 20.45
“Relazioni in rete”
Approfondimenti di gruppo per i genitori delle scuole secondarie di 1° grado
Conduttrice dott.ssa Monica Colombo, Psicologa – Consorzio Unison
martedì, 5 aprile Palestra scuola Orlandi, ore 20.45
“…Ma si gioca solamente quando si gioca”
Serata-gioco per genitori
Conduttore Juan Carlos Mogni, Formatore Fipav
sabato, 7 maggio – Giornata multisportiva genitori – figli
In collaborazione con le società sportive cassanesi

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.