Emergenza pronto soccorso: “Varese non sia come Napoli”

Il consigliere regionale Giangiacomo Longoni solleva la questione dell'organizzazione in provincia durante le feste natalizie. L'assessore Bresciani chiede i dati alle tre aziende

«Varese non sia come Napoli! L’emergenza pronto soccorso che periodicamente torna di stretta attualità non deve diventare un nodo irrisolto come i rifiuti in Campania. Urge al più presto una soluzione affinché non si ripetano più gli episodi degli ultimi mesi con file di utenti obbligati a estenuanti attese». Lo ha dichiarato il consigliere regionale della Lega Nord Giangiacomo Longoni commentando l’emergenza pronto soccorso in provincia di Varese: «  Non si può rimanere sordi ai segnali di scontento: l’obiettivo perseguito nel percorso dei nuovi incarichi di recente avvenuto nel mondo della sanità lombarda e, nello specifico, varesina, va proprio in questa direzione. I diversi codici utilizzati per definire le priorità di intervento verso i casi più o meno gravi sono necessari per una gestione funzionale all’interno del pronto soccorso. Questo non può però prescindere da un’attenzione nei confronti di tutti gli utenti da parte degli operatori sanitari e allo stesso tempo da interventi mirati per la razionalizzazione degli spazi e l’incremento degli organici da parte da parte dei responsabili del servizio, affinché il diritto all’assistenza in tempi rapidi sia sempre garantito».

Il caso di disservizi nei pronto soccorso durante le feste ha indotto anche l’assessore regionale Luciano Bresciani a raccogliere i dati delle attività delle tre aziende ospedaliere varesine per capire esattamente cosa sia accaduto.

«L’approccio federalista, che ha prevalso anche nella definizione delle nomine da parte della Regione, – ha concluso Longoni – ci impone di raccogliere le istanze provenienti dal territorio, proprio perché rilevate in una regione e in una provincia, come quella di Varese, che in materia sanitaria vantano un posizionamento guida non solo a livello nazionale ma anche internazionale”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.