Epatite C: le patologie del fegato

Sabato 15 gennaio, al Golf Club le Robinie si parlerà delle patologie croniche collegate all'Epatite C. Sono oltre un milione i portatori cronici del virus

Sabato 15 gennaio (9-16.30) al Golf Club "Le Robinie" di Solbiate Olona si svolgerà un convegno dedicato alle patologie del fegato – epatopatie – croniche correlate all’epatite C. Si tratta del terzo della serie di quattro incontri del ciclo di appuntamenti dal titolo “Focus in Infettivologia” , organizzato dall’Unità Operativa di Malattie Infettive dell’ospedale di Busto Arsizio e dedicato a medici di Medicina Generale, specialisti ospedalieri e medici del Servizio tossicodipendenze (SerT).

 
Gli esperti stimano che in Italia i pazienti portatori cronici del virus dell’epatite C siano oltre un milione e che il 3% della popolazione italiana sia entrata in contatto con questo virus. Molti casi di epatite C sono senza sintomi e possono rimanerlo per molti anni e spesso i pazienti si rivolgono al medico quando compaiono problemi legati all’insufficienza epatica. Emerge dunque la necessità di individuare precocemente i pazienti, eseguire il monitoraggio della patologia e iniziare al più presto con le opportune terapie.
 
Nel corso del convegno, durante il quale interverranno il primario delle Malattie Infettive Tiziana Quirino e le specialiste Barbara Menzaghi e Raffaella Visonà, saranno presentati casi clinici, si parlerà di diagnosi, monitoraggio e stadi della malattia, dei farmaci a disposizione, del trapianto di fegato e delle nuove frontiere terapeutiche.  
 
Il quarto e ultimo appuntamento di "Focus in Infettivologia" sarà dedicato all’epatopatia cronica correlata all’epatite B ed è in programma il 12 marzo 2011.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.