Esame di maturità: il Ministro annuncia le seconde prove

Il Ministro ha annunciato su Youtube le materie della seconda prova per l'esame di stato che inizierà il 22 giugno. Saranno ammessi solo gli studenti che non avranno insufficienze

Il Ministro dell'Istruzione Maria Stella GelminiIl ministro dell’Istruzione, Maria Stella Gelmini, ha annunciato dal suo canale Youtube le materie scelte per la seconda prova all’esame di maturità. 

Come lo scorso anno, il Ministro ha scelto il canale video per annunciare che al classico la seconda prova sarà latino, allo scientifico matematica, al liceo Linguistico la lingua straniera. Al Liceo artistico i ragazzi si cimenteranno in disegno geometrico, prospettiva e architettura. Sono stati scelti pedagogia al liceo Pedagogico, costruzioni per i geometri e tecnica turistica per l’istituto tecnico per il turismo mentre il tecnico commerciale proverà la preparazione in economia aziendale. Al professionale alberghiero i ragazzi sosterranno la seconda prova con alimenti e alimentazione, mentre all’istituto professionale per i servizi sociali si affronterà tecnica amministrativa. Le macchine a fluido saranno la prova per l‘istituto professionale per tecnico delle industrie meccaniche. 
 
Il primo giorno di esame è stato fissato per il 22 giugno: alle 8.00 i 500.000 maturandi italiani saranno chiamati in classe con foglio di protocollo e dizionario per affrontare la prova di italiano.
La seconda prova avverrà il 23 giugno mentre la data della terza prova, il famoso “quizzone” sarà fissato con un nuovo decreto, si pensa che verrà fissato al 27 giugno.
 
Oltre alle materie, il Ministero ha indicato anche le materie che saranno attribuite ai commissari esterni. Per la prima volta, per esempio,  la lingua straniera sarà affidata al commissario esterno negli indirizzi linguistici dell’istruzione liceale e dell’istruzione tecnica. La scelta è stata fatta seguendo il criterio della rotazione delle discipline. Tutte le materie scelte per i vari indirizzi di studio potranno essere consultate sul sito del ministero dell’Istruzione.
Da quest’anno, inoltre, l’ammissione all’esame di stato avverrà solo se lo studente avrà conseguito la sufficienza in tutte le materie.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.