Esame di maturità per il Varese di Sannino

I biancorossi giocano in Toscana l'anticipo del venerdì (20,45) contro una squadra giovane e determinata a risalire la china. Quattro le assenze: Camisa, Osuji e Concas tra i titolari, Correa pronto a subentrare

Gli esami non finiscono mai: vale per gli studenti universitari ma anche per gli scolari che dopo aver superato l’asilo della C1 stanno affrontando con buon successo pure le elementari (le parole sono quelle usate da mister Sannino al raduno della scorsa estate). E se l’esame dello scorso sabato ha interessato con risultati brillanti la difesa del Varese, quello di stasera (ore 20,45) al "Castellani" di Empoli coinvolge tutte le fasi del gioco e i reparti dell’undici biancorosso.
Una squadra dai volti diversi rispetto a quella cui siamo abituati: tre infortuni, una squalifica, due innesti e qualche uscita di mercato sono materia di lavoro per il tecnico di Ottaviano il quale non pare particolarmente preoccupato della cosa. «Non farò scelte obbligate, farò scelte e basta, perché ho diciotto giocatori e ne devo mettere in campo undici, quelli che in questo momento considero i più adatti».

CONCAS DALL’INIZIO – Al centro della difesa, come a Bergamo, ci sarà così Alessandro Camisa accanto a Dos Santos, con il capitano rinfrancato dalla bella prova contro l’attacco dell’Atalanta e con Pesoli che non è neppure partito per la Toscana. Ma è il centrocampo il reparto che vede un cambiamento radicale perché Carrozza è squalificato, Frara e Nadarevic sono infortunati; Sannino darà quindi fiducia dall’inizio a due "fedelissimi" come Corti e Osuji, per una volta non in ballottaggio tra loro, con "la tentazione" Lucas Correa che partirà dalla panchina. Un modo, quello di Sannino, per confermare la propria fiducia a chi finora a dato tanto alla squadra e per non mettere una pressione eccessiva sull’ex Pro Patria: «Non creiamo aspettative fasulle sui giocatori – dice a margine della rifinitura – Lucas viene in panchina come le altre sei riserve, è un ottimo elemento ma comunque un esordiente in Serie B, che non gioca da parecchio tempo. Se sarà necessario lo metterò in campo». L’altra grande novità riguarda la fascia destra: dopo le buone prove in subentro, Fabio Concas (nella foto dopo il gol al Toro) si è guadagnato una maglia da titolare al posto di Carrozza, con la "zanzara" Tripoli pronta a un inserimento in corso d’opera che spesso ha portato buoni frutti.

EMPOLI: FABBRINI C’È – Se il Varese ha tranquillamente svolto l’ultimo allenamento a Masnago, tra sintetico e campo principale, l’Empoli si è nascosto lavorando a porte chiuse, anche se al termine della seduta sono comunque uscite notizie interessanti. La novità maggiore rispetto all’antivigilia pare essere la presenza in campo di Diego Fabbrini, classe ’90, che sarà l’uomo di destra nell’attacco a tre punte di mister Aglietti. Coralli è il centravanti mentre a sinistra è confermato Forestieri. Gli altri due possibili ballottaggi paiono vinti da Mori (su Tonelli) per il centrale da affiancare a Stovini e da Valdifiori (su Soriano) come esterno sinistro di centrocampo.

IL 110% – Mister Sannino attende l’Empoli come sempre, rispettando l’avversaria e insistendo sul tasto del lavoro. «L’ho già detto: giocare gare come quella con l’Atalanta è relativamente facile, perché l’attenzione è già alta in partenza, naturalmente, perché giocare con 20mila spettatori non ci capita mai. A Empoli sarà diverso: in serale, con il freddo, davanti a poche persone allo stadio ma a tutti gli addetti ai lavori, perché la nostra sarà l’unica partita del venerdì sera e quindi il mondo del calcio sarà davanti ai teleschermi. Fidatevi che non è semplice: ci sono alcuni momenti in cui non basta dare il 100% ma bisogna arrivare al 110% e in Toscana sarà uno di questi. Io pretendo maturità dalla squadra ma sono anche convinto che i giocatori l’abbiano raggiunta: ci troveremo di fronte una squadra giovane, bisognosa di riguadagnare terreno in classifica e soprattutto di non perdere colpi in casa. Serve grande concentrazione perché vogliamo tornare a Varese muovendo la graduatoria».

Empoli – Varese

Empoli (4-3-3): Handanovic; Vinci, Mori (Tonelli), Stovini, Gorzegno; Moro, Musacci, Valdifiori (Soriano); Fabbrini, Coralli, Forestieri. All. Aglietti.
Varese (4-4-2): Zappino; Pisano, Camisa, Dos Santos, Pugliese; Concas, Corti, Osuji, Zecchin; Ebagua, Neto Pereira. All. Sannino.
Arbitro: Doveri di Roma (Carretta, La Rocca – IV° uomo Mariani).

Serie BWin – Programma e classifica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.