Free press settimanale a costo zero per il Comune

Da venerdì nelle edicole il nuovo informatore comunale di otto pagine a colori: “Stampa gratis e contenuti a cura dei responsabili comunali. Risparmio di 55mila euro anni”

La presentazione del nuovo Saronno SetteSi chiamerà ancora Saronno Sette ma è stato totalmente rinnovato e sarà il nuovo informatore comunale della città. Uscirà ogni venerdì, con otto pagine a colori, in formato free press, 5mila copie distribuite in edicole, supermercati e negozi. Ma quello che l’amministrazione comunale tiene a sottolineare è «interamente a costo zero per la città, non paghiamo nulla nemmeno la stampa o per personale esterno per realizzare i testi». Il giornale sarà inoltre disponibile sul sito del comune e sarà inviato anche con la newsletter comunale.
Il tutto è stato presentato in municipio mercoledì mattina con il sindaco Luciano Porro, l’assessore alla comunicazione Giuseppe Nigro e i funzionari comunali che si occuperanno dei contenuti dell’informatore. «Stesso nome e stessa cadenza settimanale del precedente – ha spiegato Porro -, ma più grande, con più contenuti, con più informazioni e con un taglio totalmente nuovo: oltre ai politici e alle associazioni, spazio anche ai cittadini che vorranno intervenire».

Luciano PorroDa parte del sindaco non è mancata una scoccata alla precedente amministrazione: «Hanno preferito rinunciare al mensile “Città di Saronno” che aveva una tradizione decennale. Con questo settimanale noi creiamo un nuovo informatore, ampliando i servizi del precedente Saronno Sette di cui, personalmente, mi sento uno dei fondatori avendo contribuito negli anni ’80 alla sua creazione. Rispetto al passato risparmiamo 35mila euro l’anno di stampa e oltre 20mila di addetto stampa. Cosa si vuole di più? Decine di migliaia di euro risparmiate».
«All’inizio – ha aggiunto Nigro -, quando abbiamo aperto le buste con le offerte non ci volevamo credere, ma la ditta che si è aggiudicata l’appalto ha offerto di fare tutto gratis e di gestire loro la pubblicità. Un modo per fare informazione limpida, puntuale e bella, senza alcun costo per l’amministrazione pubblica. Forse l’unico caso di un settimanale comunale così in tutta la provincia. Non e per fare polemica con il passato, ma se avessimo a disposizione più risorse, cercheremmo un addetto stampa, ma non e possibile e abbiamo valorizzato le professionalità interne».

All’incontro erano presenti anche i dipendenti comunali che avranno diversi ruoli: il direttore responsabile Lucia Saccardo, il responsabile della comunicazione Luca Paris e il segretario Bottari che ha coordinato i costi del progetto. «Era una scommessa che non pensavamo di vincere – ha spiegato il segretario -. Ma è stata vinta quando abbiamo aperto le buste delle offerte. L’azienda in questione, poi, rivisiterà gratuitamente tutta la grafica del comune, dai biglietti da visita fino alla carta intestata, passando anche dal sito ufficiale. Mi sembra un ottimo risultato considerando il periodo economico molto difficile per le amministrazioni».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.