Giardino sul tetto: un varesino “espone” a Milano

"Inverdimento pensile intensivo" è realizzato dall’architetto Paolo Albrigo del Laboratorio Sa in collaborazione con la paesaggista milanese Valentina Balzarotti: la storia raccontata all'acquario civico il 21 gennaio

Il giardino sul tettoQual è l’importanza del verde pubblico nell’arredo urbano? E quali sono le nuove tendenze urbanistiche in materia? Ne discutono venerdì 21 gennaio 2011 a Milano, all’Acquario civico di viale Gadio 2, a Milano, a partire dalle ore 9 e fino alle 17,30 urbanisti, architetti, agronomi e docenti universitari nel corso del convegno “Nuove tendenze del paesaggio urbano: non solo giardino”. All’interno del Convegno saranno esposti alcuni lavori e progetti fra i quali quello realizzato grazie alla collaborazione tra un architetto varesino e una paesaggista milanese, dedicato espressamente all’uso del verde nella riqualificazione urbanistica.

"Inverdimento pensile intensivo" costituisce infatti la case-history realizzata dall’architetto Paolo Albrigo del Laboratorio Sa di Varese in collaborazione con la paesaggista milanese Valentina Balzarotti, che sarà esposta insieme ad altri progetti quale esempio di ciò che un progettista del verde può realizzare pur confrontandosi con le complesse – e a volte contraddittorie – richieste della committenza.

L’appuntamento – alla cui realizzazione ha collaborato anche l’Ordine degli architetti della Provincia di Varese – mira ad analizzare lo stato di fatto attuale e le tendenze future dei settori in cui il progettista del verde interviene in ambito urbano e in un quadro sempre più multidisciplinare, alla luce dei cambiamenti di costume e delle nuove richieste. Le esperienze che saranno presentate sono indirizzate alla riflessione dei professionisti del settore e rivolte, in particolare, ai giovani progettisti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.