Giochi da favola con Gianni Rodari al Museo in erba

Un’esposizione gioco interattiva realizzata dal Museo didattico dedicata al grande scrittore italiano

Sei illustratori: Nicoletta Costa, Febe Sillani, Emanuele Luzzati, Coca Frigerio, Alberto Cerchi e Valentina Biletta, una sezione della scuola dell’infanzia e una delle scuole elementari di Bellinzona, rivisitano con tecniche diverse alcune favole di Gianni Rodari, uno dei più famosi scrittori per l’infanzia italiani. Il museo in erba di Bellinzona presenta un’esposizione dedicata al maestro di creatività italiano: una persona che ha fatto del “gioco” il suo percorso di vita. Il gioco è curiosità, scoperta e comunicazione, così come l’errore che si commette in qualsiasi azione di percorso può diventare l’espediente per scoprire i nuovi significati che possono acquisire le parole e le azioni. “Giocando s’impara e sbagliando s’inventa” è il motto che meglio identifica la figura di Rodari. Il percorso proposto dal Museo in erba, fra immagini e testo, è “rodariano” perché il suo obiettivo finale è l’invenzione di parole e storie attraverso le suggestioni che le opere esposte daranno ai piccoli visitatori. Ogni singola illustrazione è un “sasso nello stagno” che, gettato nell’acqua, va a creare onde sempre più grandi ed elaborate.

Le sequenze grafiche comunicano i passi salienti del racconto, così che i piccoli visitatori possono tuffarsi nel mondo della fantasia delle Favole al telefono. Il testo della favola li coinvolgerà prima in giochi di narrazione e in una “Caccia fantastica” d’indizi che, alla fine, li porterà a inventare una nuova “storia con le storie”. Infine una serie di officine creative improntate sulla grammatica visiva (punto, linea, colore, forma e superficie) propongono un vero e proprio percorso del fare in cui ogni bambino realizza il suo quadernetto della fantasia.

Un’occasione per vivere con i bambini un momento di “Fantastica” con Gianni Rodari e riscoprire il piacere di leggere. Nell’atelier sono proposte attività dedicate soprattutto all’illustrazione e alla creazione di personaggi per inventare nuove storie.
Il programma dettagliato del laboratorio, così come la documentazione per i docenti, è scaricabile dal nostro sito internet: www.museoinerba.com
 

Inaugurazione: sabato 22 gennaio 2011
Dalle 15.30 porte aperte e animazioni
Alle 17.00: “C’era una volta Rodari”,
con Katya Troise e Matteo Casoni del gruppo Storie di Scintille.
22 gennaio – 13 marzo 2011
Il Museo in erba, Piazza Magoria 8, 6500 Bellinzona (Svizzera)
Orari: lu – ve: 8.30-11.30 * 13.30-16.30 /
Sabato, domenica e vacanze scolastiche: 14.00 – 17.00.
Chiuso: festivi e 5 – 6 marzo
Per informazioni e prenotazioni (visite scolaresche, gruppi e atelier):
Il Museo in erba, Piazza Magoria 8, 6500 Bellinzona, Svizzera
Tel. + 41 91 835.52.54; ilmuseoinerba@bluewin.ch; www.museoinerba.com

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.