Giornata della Memoria, una settimana di eventi per non dimenticare

Si ricordano le vittime della persecuzione razziale e politica attuata dal nazismo, coinvolti associazioni, comune, teatri, biblioteca civica, scuole

Come è noto, il 27 gennaio ricorre la Giornata della Memoria, istituita da oltre 10 anni dal Parlamento Italiano con la legge n. 221/2000 per ricordare le vittime dell’Olocausto: il terribile sterminio del popolo ebraico, ma anche il tentativo di liquidare in massa ad altre “minoranze“ scomode quali portatori di handicap, zingari, omosessuali, rom, malati di mente, oppositori politici e partigiani, testimoni di Geova, da parte della Germania nazista (1939-1945), per tacere dei milioni di slavi sterminati come "subumani" (Untermensch) nel quadro della Seconda Guerra Mondiale. Nella consapevolezza che memoria e conoscenza possono contribuire a evitare il ripetersi di altri errori o almeno a risvegliare le coscienze, l’Amministrazione ha predisposto un ricco calendario di eventi, in programma dal 26 gennaio al 4 febbraio, in collaborazione con alcune scuole cittadine, il teatro Sociale, la sezione Varese-AltoMilanese dell’Associazione Italia – Israele, ANPI e ANED.
Il 27 gennaio, anniversario dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz (1945), liberata dall’Armata Rossa, è in programma (ore 9.30) la deposizione di una corona davanti al monumento alla Resistenza e Deportazione di via Fratelli d’Italia.
Mercoledì 26, alle ore 10.15, e giovedì 27 gennaio, alle ore 10.15 e alle ore 21.00, il teatro Sociale ospita una riduzione scenica di «La notte», romanzo di Elie Wiesel, una delle testimonianze più alte e più commoventi del dramma della Shoah. Sul palco saliranno gli attori del teatro Sociale e gli allievi dei laboratori teatrali «Officina della creatività», sotto la regia di Delia Cajelli. La replica serale, a ingresso libero e gratuito, è inserita nel cartellone di «BA Teatro»; l’intera iniziativa rientra nel progetto itinerante «Giornata della memoria… dieci giorni per non dimenticare», promosso dall’associazione culturale «Educarte», con il patrocinio e il contributo economico della Fondazione comunitaria del Varesotto onlus e della Fondazione Cariplo di Milano…
Le repliche mattutine sono riservate alle scuole secondarie di primo e di secondo grado e vedranno la partecipazione di oltre settecento studenti, provenienti da Busto Arsizio, Buscate, Cassano Magnago, Gallarate e San Macario.

La biblioteca civica vuole ricordare la Giornata della Memoria soprattutto attraverso gli strumenti che le sono propri, i suoi documenti, soprattutto libri ma anche periodici e multimediali.
Per l’occasione sono state prodotte una bibliografia e una filmografia che comprendono tutte le opere che la biblioteca (e in parte il Sistema Bibliotecario) possiede su questo argomento: si tratta di oltre 400 tra libri e DVD , disponibili al prestito.
Oltre a questo sarà allestita dal 27 gennaio al 5 febbraio, nelle vetrinette al piano terra della biblioteca, una mostra di libri e DVD dal titolo “ Bambini al tempo della Shoah” che testimonia attraverso biografie, autobiografie, immagini, fumetti,disegni , storie ed emozioni di bambini vissuti e, per la maggior parte, perseguitati in quegli anni bui.
Il 29 gennaio, infine, alle ore 17.30, è in programma la la lettura teatrale “ Sulla pelle- Segni indelebili della memoria” di e con Paola Risso della Compagnia Teatrale La Baracca di Monza, dove il tatuaggio diviene il punto di partenza e la metafora dello spettacolo, simbolo della storia individuale e collettiva, segno imprescindibile dell’accaduto e nello stesso tempo imprescindibile monito per il futuro.
Per chi volesse approfondire o richiedere le opere in prestito la bibliografia e la filmografia sono scaricabili anche dal sito del Comune (www.comune.bustoarsizio.va.it )

Le scuole
Il Liceo Classico Daniele Crespi ha organizzato per il 27 gennaio alle ore 10.00 al teatro Manzoni un incontro con Andrea Jarach e Enzo Laforgia, la presentazione e la visione del film “Fratelli d’Italia”
L’incontro sarà ripetuto il 28 gennaio alla stessa ora con la presentazione del libro “Fratelli d’Italia? La Storia, Le Storie, Le Parole”. Lo stesso testo, che l’amministrazione donerà a tutti gli studenti delle terze medie della città, sarà presentato alla scuola media Bossi il 28 gennaio alle 9.30.
Il Liceo Artistico Statale Paolo Candiani ha organizzato per il 4 febbraio alle ore 10.00 al teatro Sociale un incontro dal titolo “La Porrjamos: la persecuzione e lo sterminio nazifascista dei Rom e dei Sinti” a cui parteciperanno Maurizio Pagani dell’Opera Nomadi di Milano, Giorgio Bezzetti mediatore culturale Rom, Mirko Bezzetti, testimone sopravvissuto al campo di sterminio

Di seguito il calendario completo degli eventi:

Giornata della memoria 2011
Con la collaborazione dell’Associazione Italia-Israele e del Teatro Sociale
e con la partecipazione dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia
“Giovanni Castiglioni”- sez. di Busto Arsizio e dell’Associazione Nazionale Ex Deportati

Teatro Sociale 26 gennaio ore 10,15 e 27 gennaio ore 10.15 e ore 21.00
Spettacolo di prosa “La notte”, dall’omonimo romanzo di Elie Wiesel
regia e adattamento scenico di D. Cajelli – con gli attori del Teatro Sociale e con gli allievi di “Officina della Creatività” di “Educarte”
Ingresso serale libero e gratuito

Biblioteca Comunale dal 27 gennaio al 5 febbraio
Bambini al tempo della Shoah: Mostra di libri e documenti
29 gennaio ore 17.30
Letture-spettacolo “Sulla pelle – Segni indelebili di memoria”
di e con Paola Risso della Cooperativa Teatrale La Baracca di Monza

Monumento alla Resistenza e Deportazione 27 gennaio ore 9.30
Deposizione corona

Liceo Classico Daniele Crespi 27 gennaio ore 10.00
Teatro Manzoni Incontro con Andrea Jarach e Enzo Laforgia
Presentazione e visione film “Fratelli d’Italia”
28 gennaio ore 10.00
Teatro Manzoni Incontro con A. Jarach e Enzo Laforgia
Presentazione libro “Fratelli d’Italia? La Storia, Le Storie, Le Parole”

Scuola Media Bossi – Aula Tobagi 28 gennaio ore 9.30
Presentazione libro “Fratelli d’Italia? La Storia, Le Storie, Le Parole”

Liceo Artistico Statale Paolo Candiani 4 febbraio ore 10.00
Teatro Sociale Incontro con Maurizio Pagani dell’Opera Nomadi di Milano, Giorgio Bezzetti mediatore
culturale Rom, Mirko Bezzetti, testimone sopravvissuto al campo di sterminio
La Porrjamos: la persecuzione e lo sterminio nazifascista dei Rom e dei Sinti

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.