Giorno della memoria, perchè i giovani ricordino

Cominciano mercoledì le iniziative volute da Provincia di Varese e Prefettura per la ricorrenza. Il culmine sarà però venerdì, con la consegna delle medaglie alla memoria a 8 varesini testimoni delle persecuzioni

giornata della memoria 2011Sarà una giornata della memoria a misura di ragazzo.
Le iniziative presentate oggi, 24 gennaio 2011, in Provincia sono tutte orientate infatti a mantenere vivo il ricordo con i ragazzi delle scuole “di ogni ordine e grado” . Perchè: «Senza memoria non c’è futuro» ha sottolineato l’assessore varesino Fabio D’Aula. 
Gli organizzatori delle celebrazioni vedono come capofila la Provincia di Varese e la Prefettura insieme a Comune di Varese, ufficio scolastico provinciale e consulta provinciale studenti: un carnet di istituzioni divenuto più ricco anche grazie alla collaborazione – inedita – di Comune di Varese e Prefettura. «E’  importante per i giovani conoscere questa realtà per evitare che si ripetano tragedie di questo genere» ha sottolineato il sindaco di Varese, Attilio Fontana, che ha partecipato alla presentazione ma non ci sarà alle celerazioni del 28: «Io purtroppo in quei giorni non ci sarò, a causa di una trasferta istituzionale internazionale organizzata da tempo» Ha precisato. Come dire: se non mi vedrete, non è un capriccio o cattiva volontà.

«Quest’anno offriamo ai ragazzi un calendario particolarmente ricco e interessante -spiega l’assessore Francesca Brianza – Abbiamo voluto coinvolgere i giovani studenti delle scuole medie inferiori e superiori, ottenendo una grande risposta in termini di adesione da parte delle scuole di tutto il territorio provinciale. Credo che sia importante sensibilizzare le coscienza più giovani e offrire loro ulteriori spunti di riflessione oltre che di conoscenza della storia».

Il ciclo di iniziative, dal titolo "incontri per ricordare" comincia a teatro, con i primi due dedicati alle medie superiori: mercoledì 26 e giovedì 27 al Cinema Teatro Nuovo verranno messi in scena due spettacoli teatrali. Il primo è un monologo di Betty Colombo già collaudato con grande successo, dal titolo “Gli artigli della memoria” «Il mio è uno spettacolo di narrazione – spiega l’attrice e autrice – Racconto la storia inventata di una donna che vive su di sè come artigli i segni che il campo di concentramento le ha lasciato addosso». 
la medaglia d'onore Il secondo è uno spettacolo di teatro concerto dal titolo "Shabbes goy – i Gentili del Sabato" prodotto dal Teatro Blu, tratto da uno studio sul “muro invisibile” di HarryBernsetin. Le musiche sono state realizzate in collaborazione con Moni Ovadia, che ne ha presenziato la prima svizzera.
Sempre Giovedì 27, ma al cinema Vela, i ragazzi delle scuole medie inferiori si potranno vedere il capolavoro di Louis MalleArrivederci ragazzi”, pellicola del 1987 la cui ispirazione è nata dai ricordi di bambino del grande regista francese.

La parte istituzionale si svolgerà però venerdì 28 al salone Estense: dopo i saluti delle autorità e l’intervento dello storico Enzo Laforgia, nel salone sarà replicato il monologo di Betty Colombo, e verranno consegnate dal Prefetto di Varese, Simonetta Vaccari, le medaglie d’onore conferite dalla presidenza del consiglio ai cittadini italiani (militari e civili) deportati e internati in lager nazisti, e ai famigliari di coloro che sono deceduti. Quest’anno le medaglie insignite ai varesini saranno 8, più precisamente a Pietro Bastianini, Michele Cesena, Camillo Eremita, Giovanni Mauri, Nicola Miseo, Vittorio Perucchetti, Bruno Spozio, Oscar Traini: due saranno consegnate a persone ancora in vita, e sei saranno consegnate ai parenti alla memoria.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.