I tifosi si autotassano per aiutare la Pro

All'ingresso dello stadio sono stati raccolti 1850 euro dai vari club organizzati. I soldi serviranno a pagare i medicinali

La raccolta fondi per far fronte alle spese emergenziali di squadra e staff ha portato buoni frutti. I tifosi della Pro Patria hanno messo una mano sul cuore (naturalmente biancoblù) e l’altra sul portafoglio per devolvere anche un piccolo contributo alla squadra, in forti difficoltà da mesi insieme a tutto lo staff a causa dei mancati pagamenti degli stipendi da parte dell’ex-patron Savino Tesoro. L’iniziativa, portata avanti dai club di tifosi ieri agli ingressi dello stadio, ha raccolto 1850 euro che verranno consegnati dal segretario del Pro Patria club al capitano dei tigrotti Cristiano.

Tutti hanno versato una cifra, grande o piccola non importa, per sostenere le spese dei medicinali per i giocatori. Non è la prima volta che i tifosi si mobilitano per la loro squadra e a partire dall’epoca Zoppo ad oggi varie volte sono intervenuti mettendo ognuno una piccola quota. In passato sono stati pagati conti al ristorante e trasferte per i giocatori e anche questa volta la vicinanza dei tifosi non è mancata.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.