Il Cairo: danneggiato il museo egizio

Situazione calma nella capitale dove vige il coprifuoco. Migliaia di detenuti sono fuggiti da un carcere a nord del Cairo. Saccheggiati i musei

Notte tranquilla al Cairo dove il coprifuoco ha permesso di riportare la calma dopo la drammatica giornata di ieri quando si sono registrati 33 morti. Sono cento le vittime degli scontri di questi ultimi 5 giorni. Le misure adottate dal presidente Hosni Mubarak, che ha affidato la vicepresidenza al capo dei servizi segreti Omar Suleiman, non hanno sciolto la tensione. L’ambasciata americana ha invitato i cittadini statunitensi a lasciare l’Egitto prima possibile. I voli per l’evacuazione cominceranno lunedì.

La notizia più grave arriva dal carcere di Wadi Natrun a nord del Cairo da dove sono scappati migliaia di detenuti armati, molti dei quali militanti islamici

Il governo ha deciso di oscurare l’emittente televisiva Al Jazeera che aveva telecamere puntate sui luoghi dove si è consumata la rivolta.

Sabato è stato preso d’assalto e danneggiato il museo delle Antichità del Cairo e domenica un gruppo di saccheggiatori ha preso d’assalto il museo archeologico di Al Qantara, vicino a Suez, il principale della penisola del Sinai: molti dei 3mila pezzi che ospitava sono stati trafugati o danneggiati.

 

La Farnesina ha fatto sapere che alcuni connazionali hanno subito attacchi o saccheggi e ha ribadito il consiglio a tutti i residenti di rimanere in casa e ai turisti di rimanere negli alberghi e agire con la massima prudenza. Pressoché impossibile accertare le nazionalità precise di quanti sono bloccati nello scalo del Cairo International Airport. British Airways e Alitalia hanno modificato gli orari di partenza dei propri voli per non farli arrivare durante il coprifuoco. Lufthansa, Air Berlin e Lot (polacca) hanno invece cancellato i propri collegamenti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.