“Il corpo di Dimitri potrebbe rientrare martedì”

Il risultato dopo gli incontri tra il comune e il consolato della Costa d’Avorio per il rientro del ragazzo deceduto mentre giocava a calcio. Domenica il torneo organizzato dagli amici per pagare le spese

Dimitri N’gboLa salma di Dimitri N’gbo potrebbe tornare a casa martedì. La comunicazione arriva dal Comune che in questi giorni è rimasto in contatto con il consolato della Repubblica della Costa d’Avorio a Milano.
Il ragazzo 21enne è morto in Costa D’Avorio nei giorni scorsi dopo un malore al cuore che lo ha colpito mentre giocava a calcio. Il ragazzo, che viveva a Tradate con la famiglia, era originario proprio della Costa d’Avorio e vi si trovava in vacanza. Purtroppo per il rientro della salma ci sono stati diversi problemi burocratici ed economici. Per i primi il Comune si è subito attivato con i famiglia e mettendosi in contatto con il consolato.
Dal punto di vista economico, invece, gli amici di Dimitri hanno avviato una serie di iniziative per la raccolta dei fondi necessari per il rientro del corpo dell’amico. A cui si potrebbe aggiungere anche un impegno da parte del consolato.
L’iniziativa organizzata dal gruppo di amici si svolgerà domenica prossima, nel campo sportivo di via Oslavia a Tradate: un torneo di calcetto con iscrizione a offerta libera. I fondi saranno destinati tutta alla famiglia di Dimitri. Il funerale del giovane potrebbe quindi svolgersi già la prossima settimana.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.