Il derby è servito: Yamamay al completo, Villa recupera Berg

Tutto esaurito al PalaBorsani per la partitissima di domenica; quasi 400 bustocchi sugli spalti. Nella MC-Carnaghi scendono le quotazioni di Aguero

Sarà un PalaBorsani in buona parte colorato di biancorosso quello che domenica alle 18 ospiterà l’attesissimo derby di campionato tra Yamamay e MC-Carnaghi: oltre ai 150 biglietti riservati alla società, i tifosi bustocchi sono riusciti ad accaparrarsene almeno altri 200 nella prevendita-lampo di martedì (chiusa dopo pochi minuti per esaurimento dei tagliandi). L’impianto di Castellanza, ovviamente, sarà completamente pieno e sugli spalti ci si attende la consueta battaglia di coreografie, che l’anno scorso riservò non poche sorprese: basti ricordare l’ormai celeberrimo striscione “MasterCardnaghi” dedicato dagli Amici delle Farfalle ai rivali. Sul piano tecnico tutto ruota intorno al possibile impiego delle due infortunate in casa biancoblu (già certa la defezione di Raffaella Calloni), mentre Parisi avrà a disposizione tutte le sue atlete. L’incontro, in assenza di diretta televisiva, sarà trasmesso in streaming web da Sportube.tv.

QUI YAMAMAY – Sono cariche al massimo le biancorosse per quella che si preannuncia come una grande sfida, importante anche per la classifica: la Yamamay viene da due sconfitte consecutive e non vuole accumulare altro ritardo dalle prime. In queste ore gli ultimi allenamenti, venerdì pomeriggio e sabato mattina al PalaYamamay, mentre la rifinitura finale verrà effettuata domenica a Castellanza a partire dalle 9. Nessun problema fisico per le bustocche, che hanno pienamente recuperato anche Lucia Crisanti (foto) dopo l’inconveniente al collo accusato a Urbino; l’onere della scelta sul sestetto iniziale spetta dunque a Parisi, che avrà a disposizione anche la giovane Ilaria Spirito proveniente dalla formazione di B2. L’opzione Meijners-Havelkova, con Marcon in panchina, non è del tutto da scartare, ma è più probabile che il coach decida di affidarsi alla veneta affiancandole almeno in avvio la scalpitante Floortje. Fiduciosa Mi Na Kim, che non vede una squadra in calo: «Come si batte Villa? Se lo sapessi mi siederei io in panchina al posto di Parisi – scherza la palleggiatrice biancorossa – ma credo che sarà una partita particolare, con entrambe le squadre vogliose di rifarsi dalle ultime sconfitte. Noi veniamo da due match molto diversi tra loro: con Novara è mancata la reazione sia sul piano tecnico, sia su quello caratteriale, mentre a Urbino abbiamo saputo raddrizzare una partita cominciata in salita. La reputo comunque una tappa positiva così come è positivo il terzo posto in classifica, un risultato storico a questo punto del campionato per la nostra società».
QUI MC-CARNAGHI – Ormai non ci prova più nessuno a negare l’importanza del derby: certo, Marcello Abbondanza ha messo le mani avanti («Sappiamo quanto conta, però dobbiamo pensare anche all’andata di Champions in Polonia»), ma è l’unica voce fuori dal coro in un ambiente che ormai da giorni è interamente concentrato sulla supersfida del PalaBorsani. Che per molte delle cortesine è una novità assoluta, come ha ricordato Aury Cruz: «Sarà difficile soprattutto per le nuove arrivate, che non hanno mai vissuto questa emozione e avranno parecchie fonti di distrazione. Io personalmente ho imparato cos’è il derby e cercherò di affrontarla come una partita normale». Non sarà facile, anche perché la classifica non sorride e il piazzamento conta per la qualificazione ai quarti di Coppa Italia. Per il momento, comunque, i problemi della MC-Carnaghi sono altri e riguardano soprattutto la formazione da schierare in avvio: appare ormai quasi certo il recupero di Lindsey Berg, che dovrebbe quindi tornare a occupare il posto da titolare per la prima volta dallo scorso 26 dicembre, mentre si fa più improbabile l’impiego di Tai Agüero che continua ad accusare problemi al braccio. Conoscendo l’italo-cubana, tuttavia, meglio aspettare l’ultimo secondo prima di darla per assente… Se davvero Tai non ce la facesse, l’ipotesi più probabile resta l’impiego di Caterina Bosetti (foto) in posto 2, anche se Abbondanza ha studiato pure una soluzione alternativa con Negrini opposto e in banda Hodge più Cruz, che in settimana ha accusato un problema al collo ma sarà regolarmente al via. Al centro, invece, salgono le quotazioni di Katja Jontes che dovrebbe fare il suo esordio nel sestetto iniziale in luogo di Kovacova.
MC-Carnaghi Villa Cortese-Yamamay Busto Arsizio
Villa C.: 1 Anzanello, 2 Gioria, 4 Berg, 5 Lanzini, 7 Negrini, 8 Cruz, 9 Kovacova, 10 Cardullo (L), 11 Hodge, 12 Aguero, 14 Bosetti, 17 Rondon, 18 Jontes. All. Abbondanza.
Busto: 1 Carocci (L), 2 Havlickova, 3 Spirito, 4 Valeriano, 5 Kim, 7 Marcon, 8 Bauer, 9 Meijners, 10 Campanari, 13 Serena, 14 Crisanti, 16 Havelkova. All. Parisi.
Arbitri: Mauro Goitre e Fabrizio Saltalippi.

Serie A1 femminile – Programma e classifica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.