Il Pd “vince” le primarie di partito

I candidati delle segreterie vincono la consultazione. Successo di adesioni con 44mila partecipanti nel capoluogo partenopeo e 28mila nella città di Romano Prodi

Il popolo Pd delle primarie è tornato al voto domenica 23 gennaio. Ed è stato un successo oltre le aspettative. Durante la giornata sono emersi due dati che faranno riflettere il partito di Bersani: la straordinaria adesione oltre le aspettative, 44mila presenze a Napoli e 28mila a Bologna, e la vittoria dei candidati indicati dalle segreterie del partito.
In particolare il secondo dato potrebbe rincuorare i vertici del Pd, scottati dai risultati clamorosi delle primarie milanesi, quando il candidato ufficiale del Pd risultò perdente.
A Napoli la vittoria è andata ad Andrea Cozzolino, il "delfino" dell’ex governatore Antonio Bassolino, che ha passato lo sfidante Umberto Ranieri con mille voti di scarto. Terzo sarebbe arrivato l’ex magistrato Libero Mancuso, candidato di Sinistra, Ecologia e Libertà. Una consultazione macchiata, però, dalle accuse di brogli reciproche. Ranieri e Mancuso hanno chiesto di ricontrollare i voti ma Cazzolino aveva già dato il via ai festeggiamenti nella notte.
Meglio è andata a Bologna dove l’iniziativa è andata oltre ogni più rosea aspettativa del partito (che più che altro era un cupo presagio di flop) con 28mila partecipanti. A vincere è stato Virginio Merola con il 58,3% dei voti. Seconda Amelia Frascaroli, cattolica, volontaria Caritas, pedagogista, indicata come candidata vendoliana.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.