Internet senza fili in città? Italia dei Valori approva e rilancia

IdV Busto, tramite il referente Carlo Parasaliti, ricorda di aver avviato a suo tempo la prassi di riprendere i consigli comunali e si associa alla richiesta di dotare la città di access point Wifi pubblici

Sul WiFi e sull’informatizzazione spezza una lancia anche Italia dei Valori. Il gruppo dipietrista bustocco, legato al carro del centrosinistra, prende spunto "dall’articolo-richiesta apparso sulle colonne di Varesenews (http://www3.varesenews.it/busto/articolo.php?id=192046) relativo a una proposta di creazione di punti di accesso gratuiti per internet Wi-Fi comunali", osservando che "tale proposta rispecchia una sua progettualità di programma, già elaborata, discussa e approvata da tempo dal gruppo operativo locale del partito. Italia dei Valori si dimostra sensibile, favorevole e disponibile nel realizzare un impianto Wi-Fi comunale gratuito! Già altre amministrazioni pubbliche che hanno realizzato tali impianti hanno riscontrato un buon successo-riscontro da parte della cittadinanza".

Italia dei Valori vorrebbe proporre ai bustocchi e alle associazioni cittadine di poter installare impianti per il Web senza fili "in tutti quei spazi verdi sparsi un po’ in diverse parti e quartieri della città" scrive il referente cittadino Carlo Parasaliti, "al fine di garantire una copertura omogenea senza discriminare la periferia" come chiedeva anche il consigliere del PD Berteotti.

IdV è orgogliosa di ricordare come già due anni fa per la prima volta a Busto Arsizio "con i suoi militanti e la sua strumentazione entrò nella sala esagonale del palazzo municipale per video riprendere in diretta internet videostreaming e in versione integrale le sedute del Consiglio Comunale"; iniziativa parallela a quella, più pubblicizzata perchè su scala nazionale, dei "grillini". A merito dell’amministrazione va invece aver appreso il valore dell’esempio venuto da queste forze "extraconsiliari" ripetendo l’esperienza con la nuova Web Tv.
"Ecco a noi piacerebbe continuare quell’esperienza avviata circa due anni fa con molto entusiasmo e coltivarne delle altre all’insegna del buon uso della tecnologia al servizio della cittadinanza e in stretta collaborazione con quel fermento positivo e propositivo delle associazioni locali che per diletto e passione si impegnano a fare sperimentazione e ricerca nelle nuove forme di comunicazione al fine di condividerle con il prossimo".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.