L’ISPe Valli del Verbano premiata dal sottosegretario Giovanardi

I servizi per i minori ottengono una menzione speciale al premio Amico della famiglia

il sen. Giovanardi al momento della premiazioneE’ stata conferita dal sottosegretario alle politiche della famiglia, il Senatore Carlo Giovanardi, la targa Amico della famiglia all’ISPe Valli del Verbano. Il servizio socio educativo, finanziato dal Piano di zona di Cittiglio (Legge 328/00), è stato ritenuto meritevole di una menzione speciale nella sezione dedicata agli enti locali che operano su un territorio con più di 15.000 abitanti. Alla cerimonia ufficiale nella Sala Conferenze della Biblioteca Nazionale Centrale a Roma è stata inviata una delegazione dell’Ente, formata dalle coordinatrici del servizio Moira Rovedatti e Lia Iannello, in rappresentanza dell’èquipe del Servizio, composta da Alessia Tabacchi, Chiara Ribaga, Claudio Binda e Silvia Bevilacqua.
Ad entrare nella rosa dei 140 soggetti premiati a livello nazionale, tra le oltre 400 domande inviate per l’edizione 2010, è il servizio socio educativo nel suo complesso: dagli interventi individualizzati sui minori alle iniziative di aggregazione giovanile, dallo spazio riservato alle coppie adulto e bambino alle serate per genitori ed insegnanti. “L’iniziativa presentata dall’ISPe Valli del Verbano”, si legge nella brochure illustrativa distribuita in occasione della premiazione, “è stata ritenuta meritevole per la progettazione di azioni dirette al sostegno della genitorialità e alla prevenzione del disagio giovanile. Sono state realizzate occasioni di incontro e confronto tra i giovani con la presenza degli educatori professionali, creazione di cortometraggi, spazi ludico – ricreativi per favorire la socializzazione e la condivisione.”
L’obiettivo del Premio amico della famiglia è quello di far emergere le punte di eccellenza operanti nelle diverse realtà territoriali per orientare poi una adeguata azione di Governo, cercando il giusto equilibrio tra dimensione nazionale e dimensione locale, intervento pubblico e iniziative private, nel pieno rispetto del principio di sussidiarietà verticale ed orizzontale. La progettazione dell’ISPe ricalca gli obiettivi di qualità nell’offerta dei servizi e l’attenzione verso i minori proposti dal Governo italiano nel campo delle Politiche per la famiglia.
Le iniziative proposte sino ad oggi dal servizio socio educativo dell’ISPe, su delega dei 26 Comuniti del Distretto socio sanitario di Cittiglio, hanno riguardato svariate tipologie di intervento con l’obiettivo di lavorare su bambini e adolescenti senza mai perdere di vista il contesto di riferimento, la famiglia. Ai genitori nello specifico sono state dedicate diverse iniziative particolari come le serate tematiche su argomenti quali il ruolo paterno, il rapporto con la scuola, il divorzio dei genitori. E’ stato inoltre istituito uno spazio Tempo per le famiglie per offrire a mamme e papà un luogo dove sperimentare momenti di gioco con i minori in età da asilo nido e il supporto di educatori e psicologi esperti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.