La Luna illumina un weekend buio pesto

Può una giocatrice determinare l'andamento positivo di una squadra senza fare nemmeno un punto? Sì e per fortuna: il panorama sportivo del fine settimana è tutt'altro che brillante e allora è ancora la Yamamay a guadagnarsi le luci della ribalta

(d. f.) Ci eravamo lasciati a pochi giorni dal Natale con la bella Francesca Marcon sulla copertina del pagellone, ci ritroviamo con un’altra giocatrice della Yamamay sul gradino più alto del podio. E il bello è che Luna Carocci, per regolamento, non può neppure fare punto; però è ugualmente determinante per spingere le "farfalle" in vetta al campionato. Per fortuna, tra l’altro, che ci sono le pallavoliste: il fine settimana appena trascorso è stato sportivamente disastroso, con le sconfitte rotonde di Varese e Cimberio e quella ovale del rugby mentre anche nel calcio interregionale c’è poco da sorridere. Ma per fortuna si è accesa almeno la Luna.

Pagellone numero 39 del 10 gennaio 2010

luna carocciLuna Carocci 9 - Notte di Luna piena sopra il PalaYamamay: per la prima volta nella loro storia le farfalle vedono tutte le avversarie dall’alto, e buona parte del merito va alla piccola (d’età e di statura) ma grintosissima toscana, che contro la sua ex squadra sfodera una prestazione spettacolare. Lo schema di ricezione a due adottato da Parisi esalta le caratteristiche del libero – insieme a quelle di Francesca Marcon – che per tre set non sbaglia una virgola e chiude con il 94%: soltanto qualche piccola imprecisione a partita ormai chiusa le nega la perfezione assoluta. Meritatissimo il premio come MVP di giornata.

Alessandro Carrozza 7 - Il Varese perde a Piacenza ma non certo per demerito dell’ala pugliese. In forse fino al giovedì, Ale si rimette in piedi alla "Lazzaro" e tirando le somme è il migliore nella trasferta emiliana. Un applauso in più perché, nelle stesse ore in cui l’amico per la pelle Buzzegoli ascolta il canto delle sirene spezzine, lui firma il prolungamento in biancorosso e resta un punto fermo della squadra di Sannino. A margine: pensando a lui, decine di tifosi varesini hanno pranzato alla "Trattoria Carrozza" di Piacenza nel prepartita; cucina ottima, ma purtroppo non ha propiziato il gol del nostro.

John Akurangi 4,5 - Dal Rugby Varese non ci si aspetta certo la Celtic League, però con quella di Lecco la squadra biancorossa è arrivata a sette sconfitte in nove partite e ora si trova sull’orlo della zona retrocessione, senza nemmeno più in panchina Massimo Tallarino, squalificato. Certo, la colpa non è solo del coach neozelandese che spesso si trova a fare i conti con una squadra a ranghi ridotti, però la faccia sul rinnovato progetto biancorosso è la sua: è inevitabile che il voto sia così basso.

Ronald Slay 4 – Tralasciando gli infortunati, Ron-Ron è una delle immagini emblematiche della Cimberio precipitata dalle stelle alle stalle. Sotto le feste gli hanno fatto visita i familiari venuti dall’America, compreso il piccolo Ronald junior di pochi mesi; lui per festeggiare voleva cucinare il tacchino e invece ha fatto la figura del pollo. Arrostito per bene da Sharrod Ford e James White. Di solito si esalta nelle partite pirotecniche: domenica prossima c’è Cantù e non può chiedere di meglio. Non si faccia spennare ancora.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.