La maggioranza in comune: ” Insieme ed Oltre spieghi pubblicamente le motivazioni”

Il capogruppo di Area della Libertà risponde all’articolo del gruppo di Minoranza Insieme ed Oltre che ha abbandonato l'Aula la momento della votazione

Il Capogruppo di Maggioranza Consigliare Area della Libertà di Travedona Monate risponde all’articolo del gruppo di Minoranza Insieme ed Oltre, apparso in questi ultimi giorni su alcuni giornali.
 
La prima considerazione è che in un sistema democratico le scelte sono fatte dalla maggioranza ed è quest’ultima che si assume la responsabilità delle proprie azioni.
La minoranza non può imporre il proprio volere o le proprie condizioni. Se questo non fosse vero ci troveremmo in un paradosso: la minoranza impone le scelte ad un insieme di persone che non condividono le loro idee. Pensiamo ad esempio cosa accadrebbe all’interno di un consiglio di amministrazione di un’azienda, oppure di una associazione etc. Questo non sarebbe più un sistema democratico .
Nel nostro caso, con le votazioni del 2009 a Travedona Monate i cittadini hanno scelto il gruppo Area Della Libertà per amministrare fino alle prossime elezioni.
Il nostro Gruppo si è reso sempre disponibile per un sereno e costruttivo confronto d’idee con i gruppi di minoranza. Proprio dal gruppo Insieme ed Oltre sono sempre arrivate critiche ma mai proposte concrete.
Nella nostra funzione di Pubblici Amministratori cerchiamo di fare gli interessi della nostra Comunità, senza distinzioni tra elettori del gruppo di maggioranza e di minoranza; per noi i componenti della nostra Comunità sono tutti uguali.
Leggiamo invece dall’articolo del gruppo Insieme ed Oltre, che i loro elettori sarebbero oltraggiati dal fatto che non abbiamo riunito la Commissione Bilancio; se avessimo la stessa logica e lo stesso buon senso del gruppo Insieme ed Oltre, dovremmo affermare che i nostri elettori si sentono offesi ed oltraggiati per il comportamento del rappresentante del loro gruppo.
Precisiamo che l’abbandono del Consiglio Comunale non è avvenuta prima della votazione durante la seduta d’approvazione del Bilancio 2011, ma prima della relazione dei nostri Assessori, degli interventi dei nostri Consiglieri e sulla dichiarazione di voto del sottoscritto, per cui a dibattito ancora aperto.
Un atteggiamento poco rispettoso nei confronti del Consiglio Comunale e politicamente sbagliato, perché grazie al loro goffo comportamento hanno perso ogni possibilità di replica.
La Commissione Bilancio non è stata più convocata : confermiamo. Il gruppo di minoranza denuncia l’EFFETTO ma non spiega la CAUSA, lasciando il lettore in dubbio, facendo cattiva informazione come al solito.
Invitiamo il gruppo Insieme ed Oltre a comunicare pubblicamente i motivi per cui la Commissione Bilancio non è stata più riunita, visto che lo abbiamo più volte ribadito in Consiglio Comunale. Lasciamo a loro questo compito per misurare la loro onestà intellettuale e politica.
A dimostrazione della nostra volontà di confronto abbiamo ufficialmente convocato in riunione i componenti della Commissione Bilancio, gli Assessori, i Capi Gruppo e tutti i Consiglieri di Minoranza, trattando in questa sede, argomenti inerenti la situazione finanziaria dell’Ente.
Quello che affermiamo è documentabile e riscontrabile dal protocollo del Comune.
Grazie per l’attenzione, rinnovando la nostra disponibilità per ogni approfondimento e chiarimento, porgo a nome mio e del Gruppo Area della Libertà cordiali saluti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.