La MC-Carnaghi torna al successo ma perde Aguero

Sofferto 3-2 per Villa Cortese, che a Modena si fa rimontare due set. Decisivo l’ingresso di Bosetti, per Tai sospetto problema al menisco

Una MC-Carnaghi ancora convalescente riesce quantomeno a tamponare la crisi, si impone al tie break sul campo di Modena e torna alla vittoria dopo tre ko di fila; ma dall’Emilia arrivano ancora brutte notizie per le biancoblu, che a partita in corso perdono anche Aguero per un sospetto problema al menisco. Anche con Tai in campo, comunque, Villa aveva suscitato numerose perplessità, facendosi rimontare due set di vantaggio e fallendo 4 chance per chiudere la partita nel quarto; colpevole, la formazione ospite, nell’incapacità di leggere il muro della Liu-Jo, a segno ben 17 volte nel corso della partita. Segnali di nervosismo se ne sono visti parecchi e Abbondanza è stato il primo ad accorgersene (“Non voglio vedere quelle facce lì” sono state le parole del tecnico romagnolo nel terzo set); il primo posto è platonico, visto che domani Busto avrà l’occasione per portarsi in vetta da sola, ma almeno la vittoria consentirà alla società di concentrarsi con più serenità sugli eventuali innesti, che a questo punto appaiono irrinunciabili (anche se il dg Milocco dice “non siamo sul mercato”). Positiva, invece, la reazione nel tie break e positivo soprattutto l’impatto di Caterina Bosetti, decisiva nel finale di partita con 5 punti pesanti.
 
LA PARTITADefezione dell’ultim’ora in casa Modena: non c’è Christa Harmotto, sostituita al centro da Devetag. Per la centrale americana, il cui nome era stato accostato nei giorni scorsi proprio a Villa, lesione al menisco con possibile interessamento del crociato. La MC-Carnaghi, sempre priva di Berg e Calloni, ha qualche difficoltà in difesa su Matuszkova, ma trova con Negrini il punto del 4-6; Aguero, però, non riesce a sfondare il muro modenese ed è 9-8. Si continua punto a punto, con Villa Cortese che rispetto alle ultime uscite trova con molta più continuità i punti di Anzanello (7 nel set); il servizio di Negrini regala un mini-break alle biancoblu (15-17) e il capitano realizza l’ace del 16-19. Un vantaggio che la MC-Carnaghi mantiene con Aguero, finalmente a segno per il 17-20; Bosetti poi allunga (18-22) e Hodge, appena entrata, mette a segno gli ultimi due punti del set (19-25). Anche il secondo parziale inizia nel migliore dei modi per Villa: subito 0-3 con un errore di Matuszkova e un muro di Anzanello. L’opposta ceca s’inventa l’ace del 4-5 e Paggi pareggia i conti a muro. Altri due errori modenesi consegnano alle ospiti la nuova fuga: 7-11 siglato da Negrini. La rimonta della Liu-Jo è sempre guidata dal muro e le padrone di casa si riavvicinano sul 15-16 con Bacchi; Matuszkova però è troppo fallosa, e un suo errore vale il 16-19. L’ex Manu Secolo non si arrende, firma due punti di fila per il 19-20, ma sbaglia anche la battuta del 21-23; Matuszkova annulla un set point, poi è Fernandinha a spedire in rete il servizio per il 23-25. La MC-Carnaghi prova a scappare subito anche nel terzo set, portandosi sul 4-8 con Aguero e Negrini, ma si scatena Matuszkova che con tre attacchi e un muro sigla il 9-9. Riprende l’altalena ed è Modena a presentarsi avanti (16-15) al secondo time out tecnico grazie a un errore di Aguero. Abbondanza chiede più incisività in battuta, ma Bacchi tiene avanti le emiliane 18-17 e la solita Matuszkova firma l’allungo sul 20-18. Sono ancora le murate su Aguero (di Paggi e Secolo) a fare definitivamente la differenza: 23-19, e Guatelli trova il servizio del 25-20 riaprendo la partita. Abbondanza sostituisce Aguero con Bosetti in avvio di quarto set, ma il servizio di Devetag regala subito il 4-1 a Modena, e la fast di Paggi vale addirittura l’8-3. Aiutata da qualche errore avversario, Villa torna in partita (12-10) e sul turno di servizio di Negrini arriva il pareggio: 13-13. Sazzi getta nella mischia Rosangela che tira fuori dal cilindro un ace su Cardullo (15-13) e Bacchi realizza il 17-15 dopo due ottime difese, ma è Caterina Bosetti a firmare, insieme ad Anzanello, l’aggancio e il sorpasso: 19-20. Sul 23-22 ancora Bosetti chiude a suo favore un lunghissimo scambio e Anzanello ferma a muro Bacchi, ma Matuszkova annulla il primo match point e il secondo si ferma sul muro modenese (25-25). Sul 27-27 altri due muri su Negrini e Bosetti regalano anche a Modena una chance per chiudere: Paris salva una palla che sembrava persa e l’ennesimo muro su Negrini porta le squadre al tie break.
 
IL TIE BREAK – Aguero, che accusa problemi fisici, resta fuori anche nel set decisivo. Le due squadre sbagliano pochissimo e dopo un tentativo di fuga di Villa, subito rientrato (2-4), si procede in assoluto equilibrio, con Matuszkova a firmare i punti del 6-5 e del 7-6. Sull’8-8 Bosetti e un mani-fuori di Cruz regalano un nuovo break alla MC-Carnaghi; dopo il time out chiamato da Sazzi, Secolo sbaglia e ancora Bosetti sigla il pesante 8-12. Tanto basta per chiudere: Cruz mette a segno il 10-14 e Negrini, al terzo tentativo, tira sulle mani del muro regalando finalmente a Villa la tanto sospirata vittoria.
 
LE INTERVISTE - Nel dopopartita Marcello Abbondanza pensa soprattutto ad Aguero, in attesa di valutare la gravità del suo infortunio: “Purtroppo abbiamo perso un altro giocatore importante, in questo momento Villa Cortese sembra un lazzaretto. Complimenti, comunque, alla squadra: eravamo carichi, con un po’ di fortuna e coraggio in più avremmo potuto chiudere la partita al quarto set. Avevamo davvero bisogno di questa vittoria; siamo consapevoli del periodo di grande difficoltà che stiamo attraversando, ma stasera abbiamo dimostrato di volerlo superare”. Parole di particolare elogio il tecnico le riserva a Caterina Bosetti: “Sono felicissimo del suo ingresso, a 16 anni è già pronta per palcoscenici importanti: un segnale per chi si lamenta, forse a ragione, dei pochi giovani nei campionati italiani”. E anche Sonia Gioria parla della giovane compagna di squadra: “Mi ha sconvolto per la sua bravura, in attacco ha un potenziale incredibile. Sono molto dispiaciuta per l’infortunio di Lindsey, ma cercherò di farmi trovare pronta tutte le volte che la squadra ne avrà bisogno”.
 
Liu Jo Modena-MC-Carnaghi Villa Cortese 2-3 (19-25, 23-25, 25-20, 29-27, 12-15)
Modena: Bacchi 18, Paris (L), Fernandinha 4, Guatelli, Paggi 16, Ciabattoni (L) ne, Devetag 7, Matuszkova 24, Partenio, Balboni ne, Harmotto ne, Rosangela, Secolo 16. All. Sazzi.
Villa C.: Anzanello 15, Gioria 2, Lanzini (L) ne, Negrini 15, Cruz 26, Kovacova 1, Cardullo (L), Hodge 2, Aguero 13, Bosetti 14. All. Abbondanza.
Arbitri: Gabriele Balboni e Alberto Falzoni.
Note: Modena: battute vincenti 3, battute sbagliate 8, attacco 40%, ricezione 68%-55%, muri 17, errori 22. Villa: battute vincenti 4, battute sbagliate 14, attacco 46%, ricezione 77%-65%, muri 5, errori 24.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.